Cicinho e i problemi con l'alcolismo: "Ho iniziato a bere quando avevo 13 anni"

Le parole dell'ex terzino della Roma.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

L'ex terzino della Roma Cicinho, ritiratosi dal calcio da due anni, ha rilasciato un'intervista a Estado de Sao Paulo in cui ha parlato dei suoi problemi di alcolismo:

Ho iniziato a bere quando avevo 13 anni, quando sono andato al Botafogo. Mi dissero che la birra era buona e io ho cominciato. Tutto è iniziato con il primo drink ed è finito quando avevo 30 anni. Ho sofferto di alcolismo per quasi 20 anni. Bevevo più o meno dieci scatole di birra al giorno

Sul suo rapporto col calcio:

Sono sempre stato innamorato del calcio. Quando Dio fa un regalo e non sappiamo come gestirlo, è perché c'è qualcosa che non va. Non avevo più piacere di entrare in campo, allenarmi e concentrarmi. Avevo 30 anni e giocavo con la Roma nel 2010. Mia moglie mi ha spinto ad uscirne, mi ha fatto comprendere i miei valori, che avevano Dio al centro di tutto. E da qui è partita la mia trasformazione. Il calcio è stato una fase della mia vita. Ora vivo per mostrare la mia testimonianza e aiutare le persone a non cadere sulla strada in cui sono caduto

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.