Inghilterra: "Nessun motivo per cancellare o rinviare eventi sportivi"

Lo afferma il ministro alla Cultura inglese, Oliver Dowden.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il ministro alla Cultura inglese, Oliver Dowden, afferma che sia improbabile che gli eventi sportivi in Gran Bretagna, tra cui ovviamente la Premier League, siano stravolti dal coronavirus nell'immediato futuro:

In questa fase non pensiamo alla cancellazione o al rinvio degli eventi.

Dowden alla Bbc ha poi aggiunto che i tifosi non dovrebbero essere esclusi dalle partite di Premier League o di altre competizioni in generale:

Ero a Twickenham per Inghilterra-Galles. C'era un'enorme folla di persone. Non c'è motivo per cui la gente non dovrebbe andare a quegli eventi. È decisamente prematuro parlare di cose del genere.

Il ministro ha aggiunto che le decisioni si basano sulle attuali linee guida emesse dagli esperti medici:

Al momento non ci sono elementi per suggerire che dovremmo annullare degli eventi e non abbiamo in programma di farlo.

Fino ad ora, in Gran Bretagna 278 persone sono risultate positive al coronavirus e sono stati registrati tre decessi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.