FIFA 20: intentate già numerose cause legali in Francia contro FUT

Dopo il Belgio anche la Francia si scaglia contro il sistema di transazioni e acquisti su Ultimate Team: è polemica aperta nei confronti di EA Sports.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

 

Ieri il Belgio, oggi la Francia. Da diverse parti d'Europa - e non solo - si sono elevate grida di sdegno e di condanna nei confronti di FIFA e, nello specifico, della modalità Ultimate Team. Per chi non lo sapesse, FUT offre la possibilità di creare una propria squadra attraverso l'acquisto di carte giocatori di prezzo, valore e tipologia variabile, ottenibili appunto tramite compravendita, Sfide Creazioni Rosa e, soprattutto, spacchettamenti. Proprio questa pratica è quella che più di tutte fa discutere: per aprire i suddetti pacchetti, infatti, è necessario spendere del credito di gioco, ottenibile tramite la compravendita di carte, il raggiungimento di determinati obiettivi e le partite, o in alternativa dei FIFA Points. Questi ultimi sono proprio uno degli ogetti fondamentali del condentere, rappresentando anche per FIFA 20 una moneta utile per spacchettare ma venendo acquistata con soldi veri e propri. 

Un sistema di loot box classico, che sia in FIFA 20 che in altri giochi in cui, va detto, si riscontra un impatto maggiore, sta scatenando una vera e propria guerra legale. Sì perché diversi avvocati, infatti, stanno intentando numerose cause legali nei confronti di EA Sports, con la Francia che conta al momento 15 azioni contro la software house. Secondo quanto riportato da L'Equipe, sono diversi i giocatori che hanno dilapidato svariate centinaia e migliaia di euro per gli spacchettamenti, con Electronic Arts che però continua a mostrare calma e tranquillità affermando come vi sia estrema chiarezza in merito alle percentuali mostrate nella schermata dei pacchetti, e che danno modo agli utenti di capire quali e quante siano le possibilità di trovare una carta estremamente rara o un giocatore dall'overall alto, dall'85 in su.

Resta il fatto che il sistema delle transazioni FIFA ha fruttato ad EA Sports delle cifre davvero considerevoli, rappresentando tali entrate il 30% del fatturato per quanto concerne lo scorso anno fiscale. E, sempre nell'articolo riportato dal noto quotidiano francese, si può evincere come siano svariate le testimonianze di videogiocatori che, loro malgrado, si sono ritrovati a spendere un sacco di soldi piombando in una sorta di spirale di dipendenza vera e propria. Una polemica dunque destinata a far ancora discutere, con il titolo di punta EA Sports che nel frattempo resta ai piani altissimi delle classifiche di vendita, a testimonianza del successo ormai conclamato sul mercato.

FIFA 20 Ultimate TeamEA Sports
Monta la polemica su Ultimate Team in Francia: già 15 le cause legali intentate verso le transazioni di FIFA.

FIFA 20: arriva anche la Copa Libertadores

Nel frattempo, però, sul titolo EA Sports è ufficialmente sbarcata la Copa Libertadores: skins, modalità e carte speciali FUT dedicate alla massima competizione sudamericana sono ora disponibili sul titolo, aggiornato mediante un update gratuito rilasciato nei giorni scorsi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.