Parma-Spal si gioca, la Serie A forse: martedì consiglio straordinario

Si valuta sospensione del campionato di Serie A a seguito della nota del ministro Spadafora. Martedì in FIGC andrà in scena un consiglio straordinario.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Ha davvero dell'incredibile quello che è accaduto a Parma. Con le squadre nel tunnel, pronte per entrare in campo, queste sono state invitate a tornare negli spogliatoi. Una decisione dovuta alla nota inviata dal ministro Spadafora negli ultimi minuti, in cui ha richiesto di valutare la sospensione del campionato di Serie A.

Arbitri e squadre si sono presi 30 minuti di tempo per decidere cosa fare. Una situazione al limite del paradossale, per una scelta che ancora una volta sarà presa in extremis nel nostro campionato.

Parma-Spal, la Serie A in bilico

L'arbitro Pairetto è stato contatto dalla Figc per far ritornare le squadre negli spogliatoi. Nei prossimi 30 minuti sarà deciso il futuro del campionato, la Figc, la Lega Serie A e il Governo decideranno cosa sia meglio fare per le prossime gare. I contatti sono in corso, la decisione almeno stavolta dovrebbe essere definitiva, sia in un senso (andando avanti a porte chiuse) sia nell'altro (sospendendo il torneo).

L'unica informazione era che Parma-Spal fosse stata posticipata alle 13, ma si trattava solo di una comunicazione provvisoria e infatti alle 13 sono stati richiesti altri 15 minuti di tempo per arrivare a una decisione. E alle 13.06 arrivano le prime indiscrezioni di questa situazione grottesca: si dovrebbe giocare. E il calcio d'inizio dovrebbe essere alle 13.45. Intanto le squadre tornano in campo per il riscaldamento.

La Serie A gioca? Forse...

Parma-Spal si gioca: con lei, in teoria, tutte le altre partite di giornata. Il dubbio a questo punto è lecito. Non solo per il tragicomico andazzo di questa domenica, che non ammette certezze, ma anche per il ruolo che potrebbe svolgere Damiano Tommasi. Come riportato da gazzetta.it, infatti, ora la posizione dei calciatori si è inasprita. Irritati dagli eventi, i giocatori di Serie A potrebbero anche scioperare sotto indicazione del presidente dell'Aic. Intanto la FIGC, nella figura del suo presidente Gabriele Gravina, ha indetto un consiglio straordinario nella giornata di martedì. Lo rende noto LaPresse:

Vista la richiesta del ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora, sentito il Presidente del Coni Giovanni Malagò e preso atto della volontà del Consiglio della Lega di Serie A, titolata ad organizzare il campionato, di seguire le prescrizioni inserite nel DPCM sull'emergenza Covid19 e quindi di volere disputare le gare in programma a porte chiuse, il presidente della Figc Gabriele Gravina ha convocato un Consiglio Federale straordinario per martedì 10 marzo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.