Maicon: "Juve-Inter decisiva come nel 2010. Dybala? Meglio Lautaro"

Il brasiliano ha parlato del big match in programma questa sera all'Allianz Stadium.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

E come una fenice, prima di Juventus-Inter, risorge Douglas Maicon. Uno che ne ha giocati parecchi, di derby d'Italia. Giocati e decisi. A suon di cavalcate, assist e gol. Ne ha segnati due ma è il primo, quello del 16 aprile 2010, ad averlo fatto entrare nella storia di questa partita. Un gol pazzesco - controllo di coscia, sombrero, coscia, destro al volo all'angolino - che il brasiliano ricorda benissimo:

Di fatto fu il gol scudetto, era un momento cruciale. Diciamo che di fronte a un gesto così, anche gli avversari si fermano e dicono "va beh, dai, è andata, non possiamo far nulla".

In questa lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, Maicon ha poi parlato del presente. Di Juve-Inter che andrà in scena stasera:

Questo Juve-Inter mi ricorda proprio quella sfida di San Siro di dieci anni fa. Per il momento in cui arriva, è decisiva allo stesso modo. L’Inter ha bisogno di un successo. E io sono convinto che la squadra di Conte possa davvero arrivare a vincere lo scudetto.

A proposito di Conte, Maicon non lo avrebbe disprezzato come tecnico:

Non ho mai avuto problemi con i miei allenatori. Mi sarebbe piaciuto essere guidato da Conte, trasmette grande carica: sarebbe venuto fuori qualcosa di interessante.

La Juve è in crisi?:

Non come si dice. È vero, a Lione non ha fatto bene, ma in Champions l’approccio è diverso e tra l’altro non credo che verranno eliminati. In Italia la Lazio sta facendo un grande campionato, ma ritengo i bianconeri ancora oggi i più forti. E quando giocano a Torino, poi, è difficile strappargli i tre punti.

Tra Dybala e Lautaro, Maicon si prende l'interista:

Lo juventino è grandissimo, ma dico Lautaro: quando fai prestazioni come le sue, normale aver dietro le grandi d’Europa. A me successe lo stesso col Real Madrid...

Infine, una frecciata a CR7. Alla domanda “Ronaldo potrebbe vincere solo con la sua faccia? (un modo per dire, “anche quando il fisico lo avrà abbandonato”, ndr)", Maicon risponde così: 

Ronaldo il fenomeno... è lui il giocatore più forte con cui abbia mai giocato. Cristiano Ronaldo? Per me Messi è il numero uno, più di Cristiano. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.