Liga, Getafe-Celta Vigo 0-0: niente sorpasso per Bordalas

Poche occasioni e tanti errori nella sfida del Coliseum: nella ripresa gol annullato ad Angel (fuorigioco) ed espulso Arambarri per doppia ammonizione

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Non riesce la missione sorpasso al terzo posto. Il Getafe non va oltre lo 0-0 in casa contro il Celta Vigo. Poche emozioni al Coliseum, con la squadra di Bordalas che crea poco e non riesce a finalizzare con i propri attaccanti. Ottima partita difensiva dei galiziani, al quinto risultato utile consecutivo e al momento fuori dalla zona retrocessione.

Nel primo tempo c'ha provato Jaime Mata, nella ripresa l'ingresso di Angel ha dato maggior vivacità alla manovra del Getafe, che però non è riuscito a sfruttare il pareggio tra Siviglia e Atletico Madrid per riprendersi il terzo posto in Liga.

Il prossimo avversario dell'Inter in Europa League ha dimostrato di essere una squadra solida, molto ben organizzata, che però non è riuscita a sfondare il muro eretto da Oscar Garcia a protezzione della porta di Ruben Blanco, tra i protagonisti del match. Giovedì ci sarà l'andata degli ottavi di finale, con la squadra di Conte che parte comunque favorita.

Liga, Getafe-Celta Vigo: la cronaca della partita

I padroni di casa scendono in campo con la consapevolezza che vincendo avrebbero la possibilità di balzare al terzo posto nella Liga. Il pareggio pomeridiano tra Atletico Madrid e Siviglia, infatti, è il risultato perfetto per la squadra di Bordalas, che potrebbe rubare due punti a entrambe le contendenti per la corsa Champions.

I ritmi però non sono elevati e le occasioni da gol si contano sulle dita di una mano. La prima arriva al quarto d'ora, con la conclusione tentata da Arambarri e la super parata di Ruben Blanco. Il portiere degli ospiti nega la gioia del gol al Getafe, che fatica a trovare spazio nelle maglie del Celta Vigo.

La chance più ghiotta capita ad Jaime Mata, che sul cross perfetto di Nyom prende il tempo ai centrali avversari ma non riesce a impattare nel modo giusto il pallone. Colpisce la sfera di testa, in modo goffo, mandandola sopra la traversa. Errore clamoroso a due passi dalla porta. L'unico squillo della formazione di Oscar Garcia arriva da Santi Mina, ma la conclusione non impensierisce Soria.

La ripresa

Il secondo tempo riprende con gli stessi 22 in campo. Non cambiano nemmeno gli errori da una parte e dell'altra. Tantissimi palloni persi, i passaggi sbagliati non si contano più. Bordalas cerca la svolta con le sostituzioni: dentro Angel al posto di Molina. Passano 16 secondi e il numero 9 si crea subito un'occasione da gol. Tiro da fuori respinto in malo modo da Ruben Blanco, con Maksimovic anticipato sul più bello.

Quando manca meno di un quarto d'ora alla fine del match, Angel riesce a trovare il guizzo per portare avanti il Getafe, ma la bandierina del guardalinee si alza immediatamente. Fuorigioco giusto: il centravanti è un passo oltre l'ultimo difensore sulla spizzata di Jaime Mata.

La svolta potrebbe arrivare a dieci dalla fine. Scontro durissimo al limite dell'area del Celta, con Arambarri che arriva in ritardo nel contrasto con Mendez. Ci sono gli estremi per il secondo giallo: espulso l'uruguaiano, che lascia il Getafe in inferiorità numerica. Il forcing finale dei padroni di casa non sortisce alcun effetto: posizioni invariate, con i ragazzi di Bordalas che rimangono quarti in classifica a -1 dal Siviglia e +1 sull'Atletico Madrid.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.