Icardi, futuro bianconero? Se il PSG lo riscatta, la Juventus affonda

L'argentino è scontento a Parigi e vorrebbe tornare in Italia, ma difficilmente potrà giocare ancora per l'Inter.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Sempreverde, sempre in auge. L'accostamento Juventus-Icardi fa gola, stuzzica l'appetito di Andrea Agnelli e dei tifosi bianconeri. Mentre rischia di andare di traverso a chi l'ha ammirato per anni con la maglia dell'Inter. Leader, capitano. Poi dissidente e spacca spogliatoio, rimasto solo, abbandonato da tutti meno che dalla sua Wanda. Che ora cerca soluzioni in vista della stagione che verrà.

Perché Icardi non sta bene al Paris Saint-Germain. Segna, sì, ma non basta. Le panchine si accumulano. E il rapporto con i big (Neymar e Mbappè su tutti), oltre che con il tecnico Tuchel, non sarebbe dei più idilliaci. Lo riporta L'Equipe, lo rilancia Tuttosport. Che intravede spiragli di bianconero nel futuro dell'argentino.

Juventus su Icardi, possibilità per l'estate

Intanto la prima parola spetta a Leonardo. Ergo, al PSG. Che ha la possibilità di riscattarlo dall'Inter per 70 milioni di euro. A quel punto entrerebbe in scena la Juventus che, in virtù dei buoni rapporti tra Paratici e Leonardo, avrebbe diversi assi nella manica da calare nell'eventuale trattativa.

Anche perché Icardi, comunque, difficilmente avrà grande voglia di restare in Francia. Wanda Nara lo ripete dalla scorsa estate: la famiglia, potendo, non avrebbe mai lasciato l'Italia. Quella francese si è rivelata una tappa obbligatoria per non vivere un anno da fuori rosa in nerazzurro. Ma se davvero la Juve dovesse affondare, allora il primo a esserne felice sarebbe Icardi. Per il quale Paratici ha diverse contropartite da offrire: De Sciglio (già vicino a gennaio nello scambio con Kurzawa), Pjanic, Higuain, Dybala. Almeno uno di loro dovrebbe lasciare la nave in estate, a quel punto perché non in direzione Tour Eiffel? La trattiva Icardi-Juventus sembra tutto - telenovela, tormentone, suggestione -, meno che un sogno impossibile.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.