Premier League, Sarr: "Con lo stipendio compro pecore per mio padre"

L'attaccante protagonista in campionato con la doppietta al Liverpool rivela: "Cosa faccio con i soldi che guadagno? Ho comprato pecore per mio padre. Lavora in una fattoria".

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nello scorso weekend ha scritto insieme ai suoi compagni di squadra un piccolo pezzo di storia nella Premier League 2019/2020, condannando il Liverpool alla prima sconfitta in campionato con due reti e un assist nella vittoria per 3-0 del suo Watford sui Reds a Vicarage Road. Ismaila Sarr, attaccante senegalese arrivato in estate in Inghilterra dal Rennes, ha messo insieme sin qui 18 presenze, 6 reti (coppe incluse) e 4 assist con la maglia degli Hornets. Il calciatore classe 1998 è un generoso, dentro e fuori dal campo, e le sue parole ai microfoni del canale ufficiale del club lo confermano.

Cresciuto calcisticamente in patria nella Génération Foot di Dakar, dove è rimasto fino al 2016, Sarr ha vissuto il grande salto in Europa quattro anni fa con la maglia del Metz, club neopromosso in Ligue 1. Grazie alle cinque reti e alle ottime prestazioni in Francia, conquistò addirittura le attenzioni del Barcellona, che lo seguì per diverse partite prima che Sarr firmasse con il Rennes. Nel biennio bretone, Ismaila si è confermato su ottimi livelli e ha anche conquistato la convocazione per i Mondiali 2018 con la sua Nazionale.

Il presente ora si chiama Premier League. A sostenere Sarr lungo il suo cammino nel calcio europeo c'è sempre stato un punto di riferimento fondamentale, la famiglia. "Vuole che vada il più avanti possibile nella mia carriera, che dimostri a tutti le mie capacità: è quello che spero" ha raccontato l'attaccante ai canali social del Watford nel corso di un'intervista durante la quale ha anche rivelato il primo investimento fatto con gli stipendi messi da parte:

Cosa faccio con i soldi che sto guadagnando? Ho comprato delle pecore per mio padre. Lavora in una fattoria, gli è sempre piaciuto ma non aveva un grande allevamento. Ora ce l’ha.

Premier League, cuore d'oro Sarr: "La famiglia al centro di tutto"

Distante migliaia di chilometri di distanza, ma sempre nel cuore. La famiglia per Sarr è un valore fondamentale, un punto di riferimento al quale fare appello anche quando le cose non vanno bene. Come nei primi passi in Premier League: le prime 13 giornate sono state contraddistinte da sei presenze, senza reti e assist. Dal quattordicesimo turno, con il gol nel ko per 2-1 contro il Southampton, Ismaila si è sbloccato. Dentro e fuori dal campo:

All’inizio non è stato facile a causa della lingua, ma adesso va tutto alla grande. Lentamente sto imparando l’inglese, ho un’insegnante che viene a casa mia a darmi lezioni e mi sta facendo migliorare, credo. Spero di riuscire a migliorare ancora. Qui mi sento bene.

Premier League, Ismaila Sarr festeggia una rete al Liverpool
Premier League, Sarr festeggia una delle due reti al Liverpool

Acquisto più costoso della storia del Watford, che per prelevarlo dal Rennes ha sborsato 27 milioni di euro, Sarr ha anche un cuore d'oro. Se ne sono accorti i compagni di squadra, se ne sono accorti i tifosi. Che confidano in questo 22enne senegalese per portare alla salvezza la loro squadra, oggi terzultima alla pari con West Ham e Bournemouth con 27 punti in cassa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.