Milan, tifoso arriva dal Cile ma la gara salta: lo consola Calabria

David Mora Cvitanic era in vacanza in Italia e aveva deciso di vedere dal vivo la squadra per cui tifa da bambino: la gara è saltata, ma il difensore gli ha regalato la maglia e il club lo ha invitato in sede.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Una giornata indimenticabile, quella che forse non poteva neanche immaginare di vivere e che è arrivata come un dono inaspettato per David Mora Cvitanic, da sempre tifoso del Milan anche se nato a oltre 13mila chilometri di distanza dal club del cuore. Una passione nata nel 2003 con le giocate di Shevchenko e Kakà, un amore a distanza che non si è mai spento e che lui, nato a Punta Arenas - estremo sud del Cile, in Patagonia - aveva deciso di concretizzare lo scorso weekend con la sua prima volta a San Siro.

A raccontarlo è stato lui stesso ai microfoni di Radio Rossonera: l'amore nato in occasione della finale di Champions League vinta dai rossoneri ai rigori contro la Juventus, le attese vacanze in Italia con la fidanzata, la tappa obbligatoria in quella città che da sempre sentiva un po' sua, per vedere la squadra del cuore in campo a San Siro. E poi il coronavirus, l'emergenza, la sfida contro il Genoa rinviata e un sogno che atteso tanto a lungo sembrava ormai sfumato.

Sui social aveva raccontato tutto, dalla partenza avvenuta lo scorso 25 febbraio ai soldi risparmiati per anni e con fatica per vedere l'Italia, e ancora di più San Siro, il Milan, il suo grande amore calcistico. Logico che all'indomani del rinvio sia sempre sui social che David si è sfogato, parlando della delusione che provava, qualcosa che gli faceva addirittura "male all'anima". Un post toccante e che ha fatto in breve tempo il giro d'Italia fino ad arrivare sotto gli occhi di Davide Calabria, terzino rossonero, che colpito dalla storia è voluto intervenire.

Davide Calabria
23 anni, Davide Calabria è cresciuto nel Milan e gioca in prima squadra dal 2014: a oggi ha collezionato oltre 100 presenze in maglia rossonera.

Milan, giornata da sogno per il tifoso arrivato dal Cile che non ha potuto vedere la gara con il Genoa

Con il suo profilo Twitter ufficiale Calabria ha scritto a David, promettendogli una sua maglietta e mettendo in qualche modo in moto, come i tanti tifosi rossoneri che sui social erano intervenuti prima di lui mostrando solidarietà e richiamando l'attenzione del club, un meccanismo che alla fine ha portato lo stesso Milan a intervenire per regalare al tifoso arrivato da tanto lontano quel giorno speciale che temeva di aver perso per sempre.

E così è arrivata la visita a Casa Milan, una giornata a contatto con il club del cuore e la possibilità di visitare le strutture, vedere da vicino le tante coppe in bacheca in compagnia di Daniele Massaro. Non è finita qui, perché da parte el Diavolo è arrivato l'invito ufficiale per la prossima partita in casa, in un calendario ancora complesso a causa dei decreti governativi per contenere il coronavirus. Non appena sarà possibile, David potrà finalmente vedere San Siro dal vivo, come il vero tifoso che ha dimostrato di essere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.