Inter, lettera dell'ad Marotta alla Lega: "Prima la Samp, poi la Juve"

L'amministratore delegato dei nerazzurri ha inviato una lettera alla Lega in cui la proposta del Consiglio per la modifica del calendario viene definita “neppure valutabile".

0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'Inter dichiara guerra alla Lega Serie A. L'amministratore delegato dei nerazzurri - riporta Sky Sport - Giuseppe Marotta ha infatti inviato una lettera alla Lega in cui la proposta del Consiglio per la modifica del calendario viene definita "neppure valutabile atteso che non è completa". L'Inter vuole recuperare prima la gara con la Sampdoria, valida per la 25esima giornata e in programma originariamente il 23 febbraio, e poi quella con la Juventus, valida per il 26esimo turno.

L'Inter "richiede - recita la missiva inviata da Marotta - che nel prossimo weekend si giochi il turno di campionato come previsto dal sorteggio" e, nel caso in cui il presidente della Lega, Paolo Dal Pino, "ritenesse di dover far slittare tale turno di campionato per consentire il recupero di gare già rinviate, che si proceda al recupero delle gare rinviate per prime in ordine di tempo, unica ipotesi, quest'ultima, legittima ai sensi delle norme di Lega e Federazione che governano l'ordinamento sportivo".

Il club nerazzurro "si riserva ogni azione e/o iniziativa qualora fossero prese decisioni in violazione delle norme regolamentari sportive e federali ovvero tali da determinare un danno in capo alla società e/o alla salute dei propri dipendenti e tesserati". La lettera è stata inviata anche alle altre 19 società di Serie A alle quali viene chiesto di esprimere la propria opinione "sul punto anche a tutela di un principio che dovrebbe evidentemente valere per tutti". 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.