Lipsia: allontanati giapponesi per paura del Coronavirus, poi le scuse

Un gruppo di tifosi nipponici non è stato fatto entrare alla Red Bull Arena nel match contro il Bayer Leverkusen. Il club: "".

0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'allerta per i contagi da Coronavirus in giro per l'Europa si sta alzando sempre di più e purtroppo la tensione sale con essa, arrivando a volte a raggiungere livelli di psicosi come è accaduto poco prima della partita fra Lipsia e Bayer Leverkusen.

Il match giocato lo scorso weekend valido nell'ultimo turno di Bundesliga e terminato con il risultato di 1-1 è stato preceduto da uno spiacevole incidente che ha visto protagonista un nutrito gruppo di tifosi giapponesi presentatosi allo stadio per seguire la partita dal vivo.

Le forze di sicurezza della Red Bull Arena hanno infatti costretto una ventina di turisti nipponici a lasciare l'impianto del Lipsia, cacciandoli di fatto per paura potessero contagiare gli altri presenti. Una situazione particolarmente triste che oggi è stata commentata direttamente dal club con un comunicato ufficiale.

Il Lipsia
Brutto episodio prima di Lipsia-Bayer Leverkusen: tifosi giapponesi allontanati dallo stadio

Lipsia-Bayer Leverkusen, tifosi giapponesi allontanati per paura del Coronavirus. Il club: "Ci scusiamo"

Il Lipsia ha rilasciato un articolo sul proprio sito con cui si scusa ufficialmente con i tifosi giapponesi ammettendo che la decisione di allontanarle è stata un errore da parte degli steward. E sperando di rivederli presto sugli spalti della Red Bull Arena nonostante il triste fraintendimento dello scorso fine settimana.

In accordo con le disposizioni governative, la sicurezza aveva il compito di intensificare i controlli per i gruppi che avrebbero potuto essere un pericolo per il contagio da Coronavirus. Purtroppo, vista anche l'incertezza di tali istruzioni, è stato commesso un errore del cui ci scusiamo. Stiamo provando a contattare i tifosi in questione e speriamo di vederli allo stadio nei prossimi incontri casalinghi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.