UFC Norfolk: Figueiredo campione pesi mosca, ma senza cintura

La serata di Norfolk si chiude con un gran TKO di Deiveson Figueiredo contro Joseph Benavidez. Dubbi e rabbia nello stop tra Ion Cutelaba e Magomed Ankalaev.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Gran serata, seppur con qualche picco arbitrale decisamente pessimo, quella di UFC Norfolk. In una main card che ci ha verosimilmente consegnato la prossima sfidante al titolo pesi piuma femminili, e che ha consacrato Deiveson Figueiredo come nuovo campione di fatto per la divisione pesi mosca UFC - pur avendo mancato il peso e non avendo dunque vinto materialmente la cintura -, da segnalare anche la pessima, ma davvero pessima interruzione di Kevin McDonald nel match tra Magomedv Ankalaev e Ion Cutelaba.

Per farla breve: si comincia a scambiare, tra Cutelaba e Ankalaev, con quest'ultimo che mette due high kick sulla guardia del moldavo. Qui è evidente come The Hulk muova la testa in maniera barcollante, quasi avesse accusato un colpo pesante che, però, non c'è stato. Un epilogo che, magari, avrebbe ripercorso i fasti di Scott Smith vs Pete Sell, anche se in quel caso il colpo alle costole entrò davvero prima che Smith colpisse l'avversario. Furente, come è normale che sia, Cutelaba dopo lo stop, con l'arbitro che con non poco disagio prova a spiegarsi. Scelta folle, scellerata e senza senso, per un match che prometteva scintille sin dal momento in cui il moldavo, durante la presentazione di Bruce Buffer, era andato faccia a faccia con l'avversario con la security costretta a separarli. Tant'è, però: speriamo ci si possa trovare di fronte alla trasformazione in un no contest e alla stipula di un rematch.

Vince per sottomissione in un catchweight a 149,5 libbre Grant Dawson, che dopo aver rischiato un paio di volte sulle ghigliottine di Darrick Minner prende il controllo del match nel secondo round, mettendo a segno le transizioni migliori e chiudendo con una rear-naked choke. Grande one punch KO di Megan Anderson, che dopo aver preso le misure alla brasiliana Norma Dumont la stende con un gran diretto sul mento. Occhi spenti dell'avversaria, che finisce giù non rendendosi conto di quanto accaduto prima di qualche minuto. Nel co-main event di serata, invece, gran vittoria in ground and pound di Felicia Spencer su Zarah Fairn: annichilita la francese, alle prese con delle gomitate e dei pugni pesantissimi da parte di colei che adesso si candida a prima avversaria per il titolo pesi piuma femminili, detenuto dalla Leonessa - nonché regina dei pesi gallo UFC - Amanda Nunes.

UFC: Anderson
Megan Anderson ha trionfato nel suo match a UFC Norfolk.

UFC Norfolk: il main event

Grande l'attesa per il main event, con Deiveson Figueiredo che dopo aver mancato il peso si rende protagonista di un grandissimo match contro Joseph Benavidez, pur mettendo la freccia sin da subito con un ottimo tentativo di armbar su cui l'avversario miracolosamente riesce a trovare una via d'uscita. L'incontro prosegue, con qualche buon colpo di Benavidez ma anche con la maggior precisione e potenza nelle braccia del brasiliano. Al secondo round arriva, invece, il momento della fine: prima una testata involontaria di Figueiredo fa sanguinare il pluri-contendente al titolo, che successivamente viene steso da un diretto destro molto corto che non lascia scampo a Benavidez.

Da capire quale sarà adesso la scelta della promotion sul caso Deiveson Figueiredo, che ha mancato il peso a causa - a suo dire - di forti dolori addominali che, su consiglio del nutrizionista, non lo hanno portato ad ultimare il taglio. Dana White, nella serata americana di sabato, aveva tacciato il futuro vincitore del main event di essere poco professionale, con quest'ultimo che resta al momento un campione senza cintura.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.