Roma, Petrachi: "Sarebbe stato più giusto fermare il campionato"

Il ds dei giallorossi ha detto la sua in merito alla questione rinvii a causa del coronavirus.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Continua a tenere banco la questione rinvii in Serie A. Come potrebbe essere altrimenti, in effetti, nelle ultime due settimane il campionato è stato stravolto. Quindi nel pre-partita di Cagliari-Roma ha detto la sua anche Gianluca Petrachi. Il ds dei giallorossi ha poi rilasciato qualche battuta sul cambio di proprietà imminente e sull'inizio horror di 2020 per la Roma:

La Roma ha sempre giocato, non è stata toccata da questo decreti. Forse avremmo avuto noi la necessità di fermarci perché abbiamo giocato tanto, ma non siamo qui a far polemica. Fermare il campionato sarebbe stata la cosa più corretta, ma si tratta di una situazione straordinaria, anomala e grave per la salute di tutti. Bisogna lasciare gli organi competenti liberi di decidere.

Sul cambio di proprietà:

Sono mesi che se ne parla, noi siamo rimasti concentrati e distaccati da quello che si dice. Vogliamo continuare a fare bene. Il cambio sembrava imminente a gennaio, poi si è protratto. Non è stato semplice dal mio punto di vista, soprattutto in sede di calciomercato, anche se mi hanno lasciato fare il mio lavoro. Dobbiamo parlare solo di calcio, perché nel nostro lavoro quotidiano non ci manca nulla, la società è sempre stata presente. 

Infine, Petrachi ha parlato del periodo difficile attraversato dalla Roma a inizio 2020:

Non è mai semplice cercare di trovare delle giustificazioni. La squadra prima della sosta natalizia esprimeva un grande calcio, stava lasciando un'impronta su questo campionato. Dopo Natale, forse per via delle voci, qualcosa è cambiato. Se questa squadra gioca il suo calcio sa di poter fare paura a chiunque, altrimenti rischiamo con tutti. Comunque credo che negli ultimi quindici giorni si sia vista la Roma di inizio campionato".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.