Coronavirus, MotoGP: annullata la gara in Qatar. A rischio un altro gp

La Dorna ha preso questa decisione per via delle limitazioni allo sbarco di italiani e giapponesi nel paese mediorientale.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

La gara della MotoGP in Qatar è stata annullata. A prendere la forte decisione è stata la Dorna, che così facendo si è adeguata alle restrizioni vigenti nel paese mediorientale atte a limitare lo sbarco di chi proviene da nazioni considerate "a rischio" per l'emergenza coronavirus. Ovvero, in questo momento, Italia e Giappone (due cuori pulsanti della classe regina).

Gara cancellata, dunque. Questo perché i membri dei team italiani e giapponesi avrebbero dovuto sostenere una quarantena di 14 giorni prima di poter girare liberamente nel paese. Un lasso di tempo impossibile da rispettare considerando che il gp si sarebbe disputato nel prossimo weekend.

A partire da oggi - ha fatto sapere la Dorna -, tutti i passeggeri che arrivano a Doha con voli diretti dall’Italia o che sono stati in Italia nelle ultime 2 settimane, saranno portati direttamente in quarantena per un minimo di 14 giorni. L’Italia ha chiaramente un ruolo vitale nel campionato e nella classe MotoGP - sia in pista che fuori - e quindi è stata presa la decisione di annullare la competizione più importante.

"La competizione più importante" non è una frase casuale. Infatti sia Moto 2 che Moto 3 correranno regolarmente, visto che i vari team sono arrivati in Qatar già da diversi giorni per svolgere i test pre-stagionali. Infine, per gli stessi motivi potrebbe essere rinviato anche il gp della Thailandia (in programma il 22 marzo). La prima gara utile a quel punto sarebbe quella di Austin, negli Stati Uniti, del 5 aprile: la MotoGP potrebbe ricominciare da lì.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.