Serie A, pagelle di Lazio-Inter: Milinkovic-Savic fa volare la Lazio

Il gol del serbo e l'ennesimo gol di Ciro Immobile stendono l'Inter di Conte. Simone Inzaghi sorride, la sua Lazio si piazza al secondo posto.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Stadio Olimpico di Roma. Lazio e Inter scendono in campo per inseguire la Juventus, che con la vittoria sul Brescia si è presa il primo posto in Serie A. Primo tempo equilibrato e tattico, le due squadre si muovono con l'attenzione di chi non vuole lasciare nulla al caso, con l'attenzione di chi sa che una vittoria o una sconfitta possono decidere le sorti della corsa allo Scudetto. Nonostante la tensione e l'impronta difensiva di entrambe le formazioni non manca lo spettacolo: dopo nove minuti arriva il primo squillo biancoceleste con Milinkovic-Savic, che fa ringhiare l'Olimpico colpendo la traversa con una bordata clamorosa da fuori area. È il 13° legno in campionato per la Lazio (solo il Napoli ne conta di più).

L’Inter cerca spesso Lukaku per far salire la squadra e prendere campo, ma il vero gioco dei nerazzurri passa dalla fascia destra, dove Candreva corre e lotta creando qualche pericolo che però la difesa della Lazio riesce a gestire e scongiurare nel migliore dei modi. A metà partita la squadra di Simone Inzaghi sale in cattedra e inizia a far vedere il gioco offensivo a cui ci ha abituati, ma l’Inter dimostra di saper soffrire e stringe i denti fino alla fiammata di Ashley Young, che a fine primo tempo fa 1-0 trovando il primo gol con la maglia dell’Inter. I nerazzurri chiudono i primi 45 minuti in vantaggio.

La seconda frazione di gioco riparte al meglio per la squadra di casa, che sfrutta l’indecisione tra Skriniar e Padelli e ottiene un calcio di rigore per un fallo di De Vrij su Immobile. È lo stesso attaccante partenopeo ad andare dal dischetto, trovando il suo 26esimo gol in campionato. L’Inter abbozza una reazione ma la Lazio ribalta ufficialmente la partita al 24’ minuto del secondo tempo con Milinkovic-Savic, che sfrutta una mischia in area nerazzurra per battere Padelli con un sinistro sul secondo palo da distanza ravvicinata. Conte prova a scuotere i suoi mettendo in campo Moses ed Eriksen, mosse offensive per provare a riacciuffare almeno un pareggio. All’85’ Padelli tiene viva l’Inter su una giocata straordinaria di Immobile che passa tra due uomini e a tu per tu con l’ex portiere del Toro non riesce a chiudere la partita. Nel finale brivido per la Lazio che rischia di farsi male da sola con un passaggio all’indietro su Strakosha che diventa buono per l’Inter, ma ancora una volta Acerbi riesce a metterci una pezza. La Lazio vince 2-1 e si piazza al secondo posto. 

Lazio-Inter
La Lazio batte l'Inter 2-1: Milinkovic-Savic migliore in campo

Serie A, le pagelle di Lazio-Inter

Lazio (3-5-2): Strakosha 6; Luiz Felipe 6.5, Acerbi 7, Radu 6; Marusic 6, Milinkovic-Savic 7.5, Leiva 6 (Cataldi sv), Luis Alberto 6.5, Jony 5.5 (Lazzari 6.5); Caicedo 5.5 (Correa 6), Immobile 7. All. Inzaghi 7.

Inter (3-5-2): Padelli 5.5; Godin 6 (Sanchez sv), De Vrij 5, Skriniar 5.5; Candreva 6.5 (Moses 6), Vecino 5.5, Brozovic 6 (Eriksen 5.5), Barella 6, Young 7; Lautaro 5, Lukaku 5.5. All. Conte 5.

I migliori

Milinkovic-Savic, 7.5

Il serbo fa valere il suo strapotere fisico ma è in grado anche di illuminare con tocchi di classe e giocate decisive. Suo il gol vittoria, suo il premio di migliore in campo. Sontuosamente Sergej.

Acerbi, 7 

L'ex Sassuolo dirige una difesa straordinaria, che concede poco o nulla all'Inter di Conte. Acerbi è il leader della linea messa in campo da Inzaghi, e fa anche un intervento fondamentale a ridosso del novantesimo salvando su Lukaku. Magistrale.

I peggiori

Lautaro Martinez, 5

El Toro Martinez torna dopo la squalifica ma appare irriconoscibile. Non incide mai sulla partita, non spezza i ritmi e non si fa trovare quasi mai tra le linee. Fa perdere la pazienza e riesce a far innervosire anche Lukaku. 

De Vrij, 5

Il leader difensivo dell'Inter sbaglia forse la partita più importante dell'anno. Dopo un campionato impressionante l'olandese porta a casa una delle prime insufficienze della sua stagione, nel momento più importante. Causa il rigore che mette la Lazio in condizione di ribaltare la partita. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.