NBA Slam Dunk Contest: che incredibile furto a Gordon! Vince Jones

Jones e Gordon, assieme a Connaughton danno vita a uno dei migliori Slam Dunk Contest dell'era recente. Vince Jones, ma Gordon recrimina.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

L'All Star Saturday è sempre di più il piatto clou del ristorante firmato All-Star Weekend, con le partite che ormai sempre di più sono diventate un circo di schiacciate e poco altro, è meglio concentrarsi sul three point contest e la vera gara delle schiacciate. I giocatori NBA ormai devono avere molta fantasia per stupire i tifosi, se stessi e soprattutto i giudici, non sempre riuscendoci, ma provandoci in ogni singola schiacciata.

Se il Three Point Contest che ha fatto da antipasto al gran finale è stato molto divertente, lo dobbiamo a una serie di tiratori davvero incredibili che, a parte Trae Young e Devonte Graham tradito un pò dalla emozione iniziale, hanno prodotto punti a ripetizione, anche con l'interessante dettaglio del tiro "verde" da ben oltre la linea del tiro da tre che ormai è diventata quasi inflazionata viste le innumerevoli triple dal logo.

Bertans, Booker e Hield si sono giocati la finale con il lettone che ha aperto le danze con un ottimo 22. Booker ha poi risposto da par suo con un'altra prestazione notevole da 25 punti dimostrando che è stato campione nella scorsa stagione per un motivo e mettendo pressione su Buddy Hield. La stella dei Kings inizia un pò contratto poi si è sciolto ed è arrivato al carrello finale, quello delle money ball (che hanno il doppio del valore) ancora ampiamente in gara. L'ultimo tiro avrebbe deciso tutto tra vittoria e sconfitta con il canestro che ha fatto esplodere il pubblico dopo un avvincente turno.

NBA: Primo turno di schiacciate fantasiose

Quando arriva il momento dello slam dunk contest tutta l'NBA trattiene il fiato e aspetta il nuovo miracolo da parte di saltatori sempre più incredibili e con capacità balistiche al limite dell'umano. C'è molta aspettativa per Aaron Gordon, ma a partire è Howard con una schiacciata piuttosto blanda, sebbene poi Jones e Connaughton alzino un pò il livello della radio fino a Gordon che scalda motore e cuori. L'altezza, l'hang time e la fantasia rendono il giocatore dei Magic il favorito principale sin dalla prima schiacciata quando le emozioni e i decibel salgono.

Connaughton si fa aiutare da Giannis nella successiva schiacciata e infila appoggiando prima la palla sul tabellone in un bellissimo gesto di tecnica e coordinazione, mentre Howard si fa passare la palla da dietro il canestro, vola con il mantello di Superman ricordando la sua schiacciata di 12 anni prima e onorando Kobe portandosi a casa un generoso 50. Sono però Jones e Gordon a galvanizzare il pubblico e portarsi a casa una finale che promette scintille.

Che finale con il giallo!

Si apre con un salto di due persone in mezzo alle gambe e schiacciata da parte di Jones, Gordon risponde con un "salto di lato" e mezza reverse. Sono due 50 facili facili. Finita? Neanche per idea: il salto di un'altra persona con palla appoggiata al vetro e in mezzo alle gambe per Jones è da urlo, Gordon si fa appoggiare la palla sul lato del tabellone e con una mano infila un 360° che rischia di essere la più bella schiacciata della storia e si va a oltranza senza che nessuno manchi il 50. Sembra impossibile aspettarsi qualche altro colpo di scena...

Jones dallo stesso lato di Gordon infila un "between the legs" da lontanissimo e poi nel secondo round a oltranza va con la skywalk che è la prima a non prendere il rotondo 50. Gordon risponde con la stessa schiacciata del turno prima di Jones, ma chiude con Tacko Fall (7-3 di altezza) a tenergli la palla per la schiacciata. AG lo salta, infila nel canestro all'interno del tripudio generale, ma totalizza la miseria di 47 che gli costa il trono di schiacciatore. Assurda scelta dei giudici che rubano per la seconda volta lo scettro di dunker a Gordon in quella che era un'evidente vittoria. Le reazioni dei giocatori su Twitter sono veementi e una delle più belle (se non la più bella dall'ultima che aveva coinvolto Gordon) gara delle schiacciate si chiude con l'amaro in bocca che non avrebbe meritato. Anche se ci ha fatto divertire e molto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.