Var, De Laurentiis sul challenge: "Misura tardiva. Napoli penalizzato"

Il patron del Napoli ha commentato la novità in campo arbitrale annunciata da Gravina.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

Finalmente un punto d'incontro, una misura che piace più o meno a tutti. L'ha annunciata il presidente della FIGC, Gabriele Gravina: “La FIGC si è fatta interprete delle richieste pervenute nelle ultime settimane da numerose Società di Serie A, e ha anticipato informalmente alla FIFA la propria disponibilità a sperimentare l’utilizzo del challenge, nei tempi e nei modi che l’Ifab eventualmente stabilirà”. Musica per le orecchie del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis. Il challenge, ovvero l'utilizzo del Var “a chiamata”, farebbe contento il patron dei partenopei. Che ne ha parlato al Corriere dello Sport:

È una misura doverosa, forse addirittura tardiva. Per me possono bastare due fiches, una per tempo, spendibili dagli allenatori. I quali hanno diritto di chiedere la verifica dei casi più dubbi e anche di recarsi al monitor insieme agli arbitri e pretendere una spiegazione della decisione presa. È un diritto sacrosanto.

“Il calcio non è solo un gioco”, incalza De Laurentiis:

È inconcepibile un sistema di assistenza in forma intermittente e facoltativa. Utilizzarlo deve essere un obbligo. Se l'arbitro, per incapacità o per altezzosità, non lo adopera allora si macchia di un delitto sportivo. Il calcio non è solo un gioco, è un'industria che produce risultati economici molto significativi per l'intera filiera dello sport.

Poi conclude:

L'arbitro deve essere il simbolo dell'equidistanza, dell'efficienza e della credibilità. Chiedere i danni se sbagliano? Perché no? Chi sbaglia paga, e il calcio non fa differenza. Il Napoli quest'anno si è visto negare moltissimi rigori. Non lo dico solo io, ma lo riconoscono tutti i media. Se questi torti a catena sviluppassero un danno da 200 milioni, chi li ripagherebbe?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.