Calciomercato, Kolarov ultima idea per il Bologna di Mihajlovic

L'allenatore serbo vorrebbe il suo connazionale come rinforzo per la difesa nella prossima stagione: al Bologna c'è Sabatini, il primo a portarlo in Italia nel 2007.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Il suo contratto con la Roma andrà in scadenza a giugno 2021 ma quello di Alexsandar Kolarov sembra già uno dei nomi destinati a diventare protagonisti nella prossima estate di calciomercato. Il terzino sinistro serbo, tornato in Italia nell'estate 2017 per vestire il giallorosso dopo le tre stagioni alla Lazio tra il 2007 e il 2010 e i sette anni al Manchester City, è infatti nel mirino di un altro club di Serie A.

A sondare il futuro di Kolarov c'è il Bologna, ultimo avversario a passare all'Olimpico (2-3) nell'anticipo della 23^ giornata e squadra che sta rendendo oltre le aspettative nella Serie A 2019/2020. Secondo la Gazzetta dello Sport, infatti, Sinisa Mihajlovic avrebbe suggerito la possibilità di portare in Emilia il suo connazionale, al quale è legato da un rapporto di profonda stima, accentuato anche nel corso dell'esperienza di Miha sulla panchina della nazionale della Serbia dal 2012 al 2013.

Un punto a favore del Bologna nella potenziale trattativa sarebbe rappresentato dalla presenza di Walter Sabatini, l'uomo che portò Kolarov in Italia per la prima volta, nello staff dirigenziale. I problemi fisici di Dijks, ai box ormai da quattro mesi, e la necessità di reperire un titolare su una corsia dove sin qui si stanno adattando Denswil e Krejci ha spinto l'area tecnica del club emiliano a vagliare la possibilità Kolarov.

Calciomercato, Alexsandar Kolarov da avversario a possibile rinforzo del Bologna
Calciomercato, Alexsandar Kolarov da avversario a possibile acquisto del Bologna

Calciomercato, Kolarov via da Roma? Può pesare il rapporto con la piazza

Al momento quella che lega il Bologna e Kolarov, precisa la Gazzetta, è una suggestione di calciomercato e in piedi non c'è al momento alcuna trattativa concreta. Di certo, su un possibile addio alla Roma potrebbe incidere il rapporto tra il laterale serbo e la tifoseria giallorossa. Proprio in occasione del ko interno di campionato contro il Bologna le parti sono tornate a beccarsi dopo gli screzi di qualche settimana prima: ai fischi della tribuna Tevere per il risultato negativo, il numero 11 aveva risposto urlando.

Kolarov e Mihajlovic festeggiano una rete ai tempi della Serbia
Kolarov e Mihajlovic festeggiano insieme un gol ai tempi della Serbia

Il clima non idilliaco tra Kolarov, sin qui 5 reti e 3 assist in 21 partite di campionato, e i tifosi della Roma andrà monitorato di qui alla fine della stagione e potrebbe incidere sulla prosecuzione del rapporto tra il difensore classe 1985 e il club giallorosso. Alla pari del fattore tecnico: Paulo Fonseca gli ha preferito in due occasioni Leonardo Spinazzola e la scelta potrebbe ripetersi nel futuro prossimo. Al momento la possibilità di vedere Kolarov al Bologna nella prossima annata non è affatto da escludere, anche se la conferma alla Roma con futuro da dirigente in giallorosso resta ancora l'ipotesi più fattibile per il 34enne di Zemun.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.