Manchester City, ecco la beffa: possibile penalizzazione in Premier

Dopo la sanzione dell'Uefa, la squadra di Guardiola rischierebbe anche in campionato.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Oltre al danno, la canonica beffa. La rischia il Manchester City. Colpito duramente dall'Uefa e ora forse pure della Premier League, lo scrive l'Indipendent. Secondo il noto portale britannico, l'esclusione di due anni dalle coppe europee - con tanto di multa pari a 30 milioni - non passerà inosservata agli occhi dei vertici del calcio inglese. Ne avevano discusso, in Inghilterra, questa sentenza aleggiava nell'aria da circa un anno. E adesso che è realtà potrebbero sparare un ulteriore colpo al cuore della squadra di Guardiola.

D'altronde, il regolamento parla chiaro: per potersi iscrivere al campionato, ogni club di Premier League deve fornire dei documenti (“reali”, scrive l'Indipendent) che accertino come la società si attenga alle norme del Fair Play Finanziario. Documenti che vanno abbinati a quelli consegnati all'Uefa. E visto che la stessa Uefa ha dichiarato come quest'ultimi siano stati alterati, allora è chiaro che il club dello sceicco Mansour sia venuto meno anche agli obblighi con la Premier League.

Manchester City, penalizzazione in Premier League?

L'ipotesi più probabile è quella di una penalizzazione. Al Manchester City verranno quindi detratti dei punti in classifica, anche se non è chiaro né quanti, né quando. Inoltre, come noto, la società ha già fatto ricorso contro la decisione dell'Uefa. Questo porterà il club a sostenere una dispendiosa battaglia legale. Dunque, anche se il Tribunale Arbitrale dello Sport dovesse ribaltare la sentenza e riammettere il City nelle coppe europee, sarebbe da escludere che il club stesso presenti reclamo anche alla Premier League. Visto che, oltretutto, Guardiola e i suoi non stanno nemmeno lottando per il titolo.

La seconda eventualità, da scartare (ma curiosa), è che il Manchester City venga addirittura retrocesso arbitrariamente. Una condanna al momento impensabile, e che poterebbe i Citizens a veleggiare nei bassifondi della League Two. Secondo le nuove norme della Football League (il secondo organo del calcio inglese che controlla le tre leghe sottostanti la Premier, ndr), infatti, nel caso in cui una squadra dovesse essere retrocessa per illeciti, questa dovrebbe allora partire dall'ultima serie, la quarta. Non accadrà. Al contrario, sembra quasi scontato che il Manchester City dovrà pagare anche in Premier League con dei punti di penalizzazione.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.