Luis Enrique prepara Euro 2020: cinque nuove proposte dalla Liga

Il commissario tecnico sta ricevendo risposte importanti dal campionato locale, che anche quest'anno sta valorizzando un'abbondanza impressionante di talento.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

A pochi mesi da Euro 2020 la nazionale spagnola comincia a prendere forma. Luis Enrique, tornato in sella alla panchina delle Furie Rosse dopo un breve periodo di assenza, ha già chiaro quello che dovrà essere il nucleo centrale della squadra. La Liga, però, è il campionato che per antonomasia può sparigliarti le carte fino all'ultimo. Il commissario tecnico spagnolo, in questi mesi, ha ricevuto messaggi importanti anche da alcuni calciatori che sono da tempo in odore di convocazione, ma non fanno (ancora) parte del gruppo, vuoi per questioni anagrafiche o per abbondanza di alternative nei rispettivi ruolo.

Luis Enrique, però, è sempre molto attento alle nuove proposte. Per esempio, non può passare sotto traccia la stagione che sta disputando Iñaki Williams, talento di casa Athletic e figlio di una coppia di africani immigrati, qualche decennio fa, nei Paesi Baschi. Classe 1994, il frizzante motorino offensivo originario di Barakaldo sta probabilmente giocando la miglior annata di sempre. Non tanto per i freddi numeri, quanto per l'apporto decisivo rispetto nei risultati di squadra. A oggi, le sue reti sono state decisive per condurre la squadra di Garitano alla soglia della finale di Copa del Rey, ma anche in campionato ha avuto modo di giustiziare parecchie vittime illustri.

A oggi, Iñaki ha messo insieme 9 gol e 3 assist in 29 partite, ma il vero punto di forza è legato alla sua duttilità tattica, che gli permette di agire sia da numero nove atipico, di quelli che si muovo tanto e aprono spazi per gli inserimenti dei compagni, sia da esterno offensivo. Nonostante ciò, per ora con la Spagna ha avuto modo di mettere insieme una sola presenza, ma qualora le prestazioni dovessero rimanere su questi livelli, Luis Enrique non potrà fare a meno di prenderlo almeno in considerazione, vista l'utilità che un'arma del genere potrebbe avere a partita in corso.

Liga Luis Enrique opzioni per Euro 2020
Raul De Tomas, centravanti dell'Espanyol: la punta cresciuta nel Real Madrid è approdata a Barcellona durante il mercato di gennaio per aiutare i Pericos a salvarsi. Ha una clausola rescissoria da 60 milioni di euro: Luis Enrique lo osserva con attenzione

Liga, quante opzioni per Luis Enrique: per l'attacco ecco De Tomas

E che dire di Raul De Tomas, acquisto di lusso dell'Espanyol fanalino di coda in Liga? La punta classe 1995, cresciuta nel vivaio del Real Madrid, si era già imposta all'attenzione generale ai tempi del Rayo Vallecano, ma in estate la sua scelta di andare al Benfica non si è rivelata azzeccata. I Pericos lo hanno preso per risolvere finalmente la mancanza cronica di gol, e la risposta del centravanti spagnolo è stata di grandissimo livello. De Tomas potrebbe seriamente entrare nelle scelte di Luis Enrique, soprattutto perché negli ultimi anni - Diego Costa, che adesso se la passa male, a parte - la Spagna non ha mai avuto un centravanti particolarmente affidabile.

L'Espanyol, che ha investito circa 30 milioni di euro su di lui, lo ha blindato con una clausola rescissoria da 60 milioni di euro. Di sicuro, l'ex madridista, entrerà in competizione con Rodrigo, feticcio del commissario tecnico, e magari anche con Iago Aspas, che dopo l'ultima partita vinta in campionato contro il Siviglia, ha dichiarato davanti alle telecamere di credere fermamente a una sua convocazione in vista di Euro 2020. D'altronde, il 32enne di Moaña è uno dei pochi a salvarsi dalla disastrosa stagione del Celta Vigo, relegato ancora una volta nei bassifondi della classifica: il suo stile di gioco molto associativo, unito a una discreta visione della porta, ne fa un elemento molto prezioso, come testimoniano le 18 presenze già messe insieme con le Furie Rosse.

Scalando indietro di qualche metro, vanno sottolineate le ottime prestazioni messe insieme da Sergio Reguilon e José Campaña. Il primo, terzino sinistro in forza al Siviglia, si sta dimostrando un profilo eccezionale sia dal punto di vista tecnico che tattico. Il Real Madrid, che quest'anno lo ha prestato agli andalusi, se lo riprenderà in estate e, secondo quanto trapelato dai media spagnoli, c'è la possibilità che per fargli posto venga dato il benservito a un'istituzione come Marcelo. Campaña, invece, gioca nel Levante ed è uno dei centrocampisti centrali con il miglior rendimento del campionato. Di lui si parla poco, ma Luis Enrique lo stima e, di recente, per lui si è insistentemente paventato un ritorno in nazionale dopo le 3 presenze maturate durante l'era Lopetegui.

Infine, parlando di new entry, un occhio di riguardo lo merita Joan Jordan, uno dei migliori acquisti estivi targati Monchi. Il centrocampista del Siviglia, sotto la mano di Lopetegui, si è disimpegnato molto bene in parecchi ruoli, dimostrando di poter giostrare anche in zona offensiva. Inoltre, le sue capacità balistiche lo rendono molto efficace sui calci piazzati, un fondamentale potenzialmente apprezzabile dal commissario tecnico spagnolo. Che, da qui a maggio, avrà un bel lavoro da fare in fase di cernita, con la consapevolezza però che, grazie all'abbondanza di talento, la Spagna potrà presentarsi a Euro 2020 come una delle favorite per la vittoria finale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.