Inter-Napoli, Gattuso: "Vorrei vedere sempre questo atteggiamento"

Il tecnico degli azzurri ha commentato così la semifinale d'andata di Coppa Italia.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus, un nuovo mondo ti aspetta. Abbonati ora.

La partita perfetta, un piccolo capolavoro di Gennaro Gattuso. Serviva questo al Napoli per espugnare San Siro e mettere un piede nella finale di Coppa Italia: compattezza, contropiede, cinismo. Fabian Ruiz stende l'Inter 0-1 e avvalora il grande lavoro difensivo profuso dai partenopei per tutta la partita. La squadra lo ha ascoltato, ma il tecnico degli azzurri non è ancora soddisfatto. Vuole continuità. Ecco le sue parole ai microfoni di Rai 1 nel post-partita:

Dobbiamo continuare così. Quando dico che bisogna coprire più la palla e fare bene in entrambe le fasi, è così che dobbiamo giocare. Le squadre forti come l'Inter vanno rispettate, faccio i complimenti ai miei ragazzi. Ma voglio vedere sempre questo atteggiamento: oggi abbiamo riportato sul campo il lavoro fatto in settimana

Come si batte l'Inter?:

L'Inter è una squadra forte, abbina tecnica e fisicità. Bisogna oscurare i loro attaccanti. Quando si giocano questo tipo di partite bisogna avere rispetto a fare le cose per bene. Nel primo tempo abbiamo palleggiato con qualità. Poi nella ripresa abbiamo sbagliato tanto soprattutto nei primi 20 minuti, loro ci pressavano alti, erano aggressivi. Il Napoli ha il palleggio nelle sue corde, ma dobbiamo migliorare nella fase di non possesso. È li che dobbiamo lavorare.

Gattuso non sorride:


Noi non possiamo permetterci di sottovalutare nulla. Contro il Lecce abbiamo subito un gol con 8-9 giocatori dietro la linea della palla. Dobbiamo lavorare di squadra e non pensare che ci sarà sempre il compagno a metterci una pezza. Serve curare meglio la linea difensiva, altrimenti i risultati non arrivano. Dovrei fare un sorriso? Io sono così, non c'è da sorridere. Solo da pedalare.

Allora quale Napoli vorrebbe vedere Gattuso?:


Voglio due Napoli: uno in fase di possesso e uno di non possesso. Abbiamo la possibilità di palleggiare, ma dobbiamo anche metterci in condizione di non soffrire ogni volta che non abbiamo il pallone. Quando ci troviamo in quella situazione c'è sempre la sensazione di prendere gol, è la prima volta che mi capita in carriera.

Le condizioni di Insigne:

Ha il ginocchio un po' gonfio, non stava bene oggi. Anche Koulibaly non era al 100%, speriamo di recuperarli per il fine settimana.

Infine, Gattuso ha parlato anche in conferenza stampa:

Se sono fiducioso per il ritorno? Sbagliamo spesso e per questo non sono tranquillo. Eppure non mi danno mai il motivo per sbroccare, la squadra mi dà buone sensazioni. Ecco perché ci sbatto i denti contro. In questo momento serve solo farsi il segno della croce.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.