I match da fare per i protagonisti di UFC 247 a seguito dell'evento

UFC 247 è negli archivi e Jon "Bones" Jones l'ha spuntata di nuovo. Stavolta, in modo controverso però, contro "The Devastator" Dominick Reyes. Quali sarebbero adesso i match con più senso?

0 commenti

di - | aggiornato

Share

UFC 247 è nei libri di storia. L'evento che ha avuto luogo a Houston, Texas, si è concluso con un main event a dir poco discusso, ma ha avuto momenti molto alti ed ha offerto ottimi match. Il citato main event fra il campione dei massimi-leggeri Jon Jones (26-1, 1 NC) e Dominick Reyes (12-1) è stato oggetto di lunghi dibattiti per quanto riguarda l'assegnazione dei round, uno dei tre giudici aveva addirittura assegnato quattro round a Jones, scelta scriteriata e senza senso, visto che Reyes aveva vinto palesemente almeno due round.

Nel co-main event una spietata Valentina Shevchenko (19-3) ha surclassato un'inadeguata Katlyn Chookagian (13-3) e si è confermata campionessa e dominatrice assoluta nella divisione dei pesi mosca grazie ad un TKO ottenuto nel corso della terza ripresa. Un'ennesima manifesta superiorità che pone la Shevchenko in una posizione difficile in ottica del suo prossimo match: a 125 libbre, la scelta è ormai ridotta ai minimi termini; la Shevchenko ha praticamente abbattuto ogni singola avversaria credibile ed è difficile immaginare chi possa essere la prossima contender.

Una menzione obbligatoria va fatta su Dan Ige, peso piuma che ha superato il favorito Mirsad Bektic, e su Derrick Lewis, che ha rovinato l'esordio nei pesi massimi di Ilir Latifi, compagno di team di Alexander Gustafsson, confermandosi così uno dei pesi massimi più complicati ed ostici da affrontare. 
Chi potrebbero essere i prossimi avversari dei fighter sopracitati?

UFC, Reyes guarda cadere St. Preux
Dominick Reyes guarda crollare Ovince St. Preux nel loro incontro, finito poi in suo favore per decisione unanime

UFC 247: che match per i protagonisti?

È per me abbastanza facile, a differenza delle altre volte, costruire un matchmaking abbastanza chiaro a seguito di UFC 247. Data la natura e gli esiti degli incontri visti, mi verrebbe molto difficile pensare ed elaborare match diversi da quelli che seguono.

Jon Jones vs Dominick Reyes 2

Per fugare ogni singolo dubbio, per cementificare l'una o l'altra prestazione, quelle di un incontro virtualmente alla pari che non ha potuto godere di tale risultato per via della natura stessa del sistema decimale applicato alle cinque riprese. Il terzo round è stato stretto, di difficile valutazione, terminato virtualmente in pareggio, anche se personalmente ho visto un piccolissimo margine in favore di Jones. Primo e secondo round vanno indubbiamente allo sfidante, più aggressivo, coriaceo, capace di imporre il ritmo. Alla stessa maniera, gli ultimi due sono nettamente nelle mani del campione. Non eccessivi i danni riportati dalle parti, l'equilibrio è stato il vero protagonista del match. Ragion per cui, in ottica futura e prima ancora di vedere Jones nella divisione dei massimi, un rematch fra Jon Jones e Dominick Reyes è ciò che più stimola la mia curiosità. E, sono sicuro, non solo la mia.

Valentina Shevchenko vs Amanda Nunes 3

Davvero, non riesco ad immaginare un match che abbia più senso di quello fra Valentina Shevchenko e Amanda Nunes, ancora una volta. Con in palio, ovviamente, il titolo dei pesi gallo. La Shevchenko ha fatto piazza pulita di ogni contendente legittima a 125 libbre, la Nunes ha fatto altrettanto a 135 e 145 libbre. I due match precedenti fra le due sono stati vinti entrambi da Amanda Nunes, ma entrambi sul filo del rasoio e con non pochi dubbi sull'esito finale. 

Un terzo match fra quelle che in questo momento sembrano le due donne più pericolose al mondo è praticamente obbligatorio. Nessun altro match avrebbe davvero senso per le due: Nunes e Shevchenko sono le uniche campionesse che riescono a combattere con equilibrio sempre presente durante il match. 

Derrick Lewis vs Curtis Blaydes

So che Blaydes meriterebbe la title shot. Ma ancora non si è ben capito con assoluta certezza se il prossimo match titolato sarà fra Miocic e Cormier, in una splendida chiusura della loro eventuale trilogia, o contro Francis Ngannou, autore di prestazioni davvero sconvolgenti, specie nelle ultime uscite. Nel dubbio, Curtis Blaydes potrebbe affrontare questa nuova versione più fresca e consapevole della Bestia Nera dei pesi massimi. Derrick Lewis ha patito un po' l'ottimo wrestling di Latifi, cosa che farebbe pensare ad un match a senso unico in favore di Blaydes, ma con il buon Derrick non si può mai dire. Autore di prestazioni mirabolanti al limite dell'impossibile, quando sembra che la sua riserva di cardio sia al termine, Lewis tira fuori una nuova energia e sa finalizzare i propri avversari con un solo colpo. Blaydes è un vero maestro della lotta in gabbia, è il fighter nei massimi che ha realizzato più takedown in un singolo match e sa anche scambiare, come mostrato contro Junior dos Santos, ragion per cui vedo un match fra i due come un'ottima opportunità per entrambi.

Dan Ige vs Arnold Allen

Arnold Allen è detto "l'Onnipotente". Un soprannome carico di responsabilità, che il giovane fighter inglese è comunque riuscito a portare con eleganza. A quota nove vittorie consecutive, sette delle quali in UFC, Allen vince e convince per gestione del match, delle distanze, degli spazi in gabbia e dei momenti dell'incontro. A 26 anni, il fighter inglese sembra già un combattente navigato e pronto ai grandi palchi. Da poco è entrato ufficialmente nella top 15 di categoria, occupando l'ultimo spot. Dan Ige, classe 1991, è riuscito ad imporsi in maniera davvero sorprendente contro un fighter pericoloso ed esperto come Mirsad Bektic, in quella che probabilmente è stata la battaglia dal risultato più sorprendente nella main card. A quota 5-1 in UFC e con un'apparizione di successo alle Contender Series di Dana White, Ige sarebbe il test perfetto per Allen, e viceversa. Uno scontro fra due fighter giovani, atletici e pronti alla battaglia come pochi, per giocarsi un posto nella top 15 di categoria.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.