Serie A, caso Eysseric? In campo due volte nello stesso turno

Il centrocampista ha giocato in Fiorentina-Roma del 20 dicembre poi è sceso in campo con la maglia del Verona nel recupero contro la Lazio. I biancocelesti hanno valutato il ricorso.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nella Serie A 2019/2020 ha giocato solo 59 minuti, ma il rischio è che pesino sul presente di quella che da fine gennaio è diventata la sua squadra, l'Hellas Verona. Protagonista Valentin Eysseric, centrocampista offensivo francese classe 1992 passato dalla Fiorentina agli scaligeri nella coda del calciomercato invernale: due delle sue quattro presenze stagionali sono maturate infatti nello stesso turno di campionato, il diciassettesimo.

Paradossale ma vero. Eysseric ha giocato di fatto due partite incluse nella stessa giornata della Serie A 2019/2020. Effetti del calendario sfasato, modificato dalla finale di Supercoppa italiana giocata dalla Lazio contro la Juventus il 22 dicembre e alla base del rinvio della partita in programma all'Olimpico tra i biancocelesti e il Verona. Così in quel turno di campionato il 27enne francese era sceso in campo, ma con la maglia della Fiorentina: sette minuti più recupero in campo nel ko per 1-4 contro i viola, senza lasciare il segno.

Nella finestra di mercato Eysseric aveva interrotto la sua esperienza con la Fiorentina dopo sole tre presenze e 39 minuti giocati per passare al Verona. Il suo nuovo allenatore Ivan Juric gli aveva dato fiducia alla prima possibilità: ingresso in campo al 70' della partita pareggiata il 5 febbraio per 0-0 sul campo della Lazio, con il francese protagonista dell'ottima prova dei suoi. Ignorando però che quei 20 minuti abbondanti sul terreno di Roma avrebbero causato una coda polemica.

Serie A, c'è un caso Eysseric? La Lazio non farà però ricorso

in campo due volte nello stesso turno di campionato. Lo strano caso di Valentin Eysseric è stato più unico che raro. E mette in luce un potenziale paradosso: in linea teorica il giocatore francese avrebbe potuto fare gol nella stessa giornata di campionato con due maglie differenti e in due partite diverse. La circostanza ha destato l'attenzione dei tifosi biancocelesti, con alcuni di loro che hanno sollevato la questione in rete. Sul caso, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, è intervenuto l'avvocato della Lazio, Gian Michele Gentile: 

Non credo ne faremo un caso, anche se è vero che stiamo parlando di una circostanza non prevista dal regolamento. Su questo è più che possibile che Lotito, visto anche il suo ruolo istituzionale (è consigliere federale, ndr), voglia fare chiarezza, in modo da evitare che restino dei dubbi in futuro.

Un vuoto normativo, che di fatto però non porterà la Lazio a un ricorso: non è però da escludere che il club biancoceleste sottoponga la questione in Consiglio Federale per avere un parere che possa tornare utile per il futuro. Il risultato del match è ormai omologato e supporre un ribaltamento nei conti appare materia complessa, ma Eysseric "rischia" di far scuola.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.