Morte Bryant: scartata l'ipotesi di guasto al motore dell'elicottero

Proseguono le indagini sul decesso della star dell'NBA e degli altri 8 passeggeri.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Mentre il mondo ancora piange la scomparsa di Kobe Bryant, le indagini relative alla sua morte proseguono senza sosta. L'Ente Federale per la Sicurezza sui Trasporti sta cercando di individuare tutte le cause che abbiano portato alla caduta dell'elicottero del Black Mamba.

Nella tragedia, avvenuta lo scorso 26 gennaio, sono morti anche sua figlia Gianna Maria-Onore di 13 anni e altri sette passeggeri. Come noto, la giornata era particolarmente nebbiosa e questo avrebbe ridotto sensibilmente la visibilità del pilota del velivolo fino a fargli perdere il controllo. E provocando così lo schianto al suolo del mezzo.

Morte Kobe Bryant, il motore dell'elicottero non era guasto

Tra le diverse ipotesi vagliate dagli agenti in merito all'impatto, esisteva anche la possibilità che fosse stato provocato da un guasto al motore dell'elicottero. Eventualità scartata nelle ultime ore. Come rivela il National Transportation Safety Board, infatti, dalle prime ispezioni svolte sul relitto non sarebbe emerso alcun segno di avaria o di problema meccanico. 

Piuttosto è stato reso noto che l'elicottero con il quale Bryant si spostava abitualmente sopra Los Angeles - così da evitare il traffico cittadino -, non era dotato di un dispositivo per la prevenzione degli impatti. Un meccanismo utile proprio in caso di scarsa visibilità. Anche questo potrebbe aver influito sulla morte di Kobe e delle altre otto persone a bordo. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.