Serie A, le pagelle di Samp-Napoli: Quaglia-show, Insigne trascina

Il Napoli va avanti di due, si fa rimontare e piazza il sorpasso nel finale con Demme e Mertens. Successo importante per Gattuso che si porta a -2 dal Milan.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Napoli sbanca Marassi, batte la Samp e s'aggiudica il monday night che chiude la 22a giornata di Serie A. Centoventi secondi e azzurri avanti con Milik che gira di testa il cross di Mario Rui e beffa Audero. Male nell'occasione Colley che perde la marcatura e lascia il polacco libero di colpire. Gioca meglio il Napoli, ancora l'attaccante polacco si fa vedere con un sinistr dalla distanza che Audero blocca. Risposta Samp affidata a Quagliarella che però gira debolmente e consente a Ospina di parare a terra. È un fuoco di paglia perché al 16' il Napoli raddoppia con Elmas che da azione d'angolo che brucia Linetty e devia in rete la spizzata di Di Lorenzo. La squadra di Gattuso sembra in gestione, ma la Samp torna in partita con un super gol di Quagliarella che gira al volo un cross proveniente da sinistra e gela Meret. La gara è bella e intensa, il gol di Quagliarella ha ridato nuova linfa ai doriani che tornano a bussare con Gabbiadini: Meret para a terra.

Ma l'occasione per il 2-2 arriva al 39' con Ramirez che coglie il palo da distanza ravvicinata e fa disperare Ranieri in panchina. Scintille nel finale di tempo tra Elmas e Jankto: entrambi ammoniti. Milik rischia di fare doppietta al 43', colpo di testa in sospensione e miracolo di Audero.

Ripresa che si apre senza cambi e sempre su ritmi importanti, la prima grande occasione è blucerchiata e ancora Quagliarella a far paura con una girata aerea che finisce fuori di poco. Samp pericolosissima in ripartenza e sfortunata perché troverebbe il gol del pari con la rovesciata di Ramirez, ma a inizio azione viene rivelato un colpo di braccio di Gabbiadini e La Penna dopo l'on field review annulla. Gol annullato da una parte, gol annullato dall'altra: Insigne calcia dal limite e prende il palo, tap-in vincente di Zielinski che, però, è in fuorigioco. Episodio chiave al 70', Quagliarella controlla in area e viene toccato sulla caviglia da Manolas, La Penna lascia correre, ma viene richiamao poco dopo dal VAR: revisione e calcio di rigore. Dal dischetto non va Quagliarella fuori dal campo per le cure, ma Gabbiadini che incrocia e batte Meret. Gattuso si gioca allora la carta Politano al posto di Elmas e il Napoli trova il gol del 2-3 con Demme che raccoglie un pallone vagante in area e beffa Audero. Nel finale il Napoli gestisce e trova addirittura il poker al 97' con Mertens che beffa Audero che si trovava fuori dai pali dopo un'uscita disperata su Milik. Per Gattuso un successo importante per dare continuità, la Samp esce comunque a testa alta dal match. 

Serie A, Gattuso e Ranieri in panchina
Serie A, le pagelle di Samp-Napoli

Serie A, le pagelle di Sampdoria-Napoli

Sampdoria (4-4-2): Audero 6; Thorsby 5,5, Tonelli 6, Colley 5,5, Augello 5,5; Ramirez 6 (67' Maroni 5), Ekdal 5,5, Linetty 5,5, Jankto 6,5 (79' Vieira sv); Gabbiadini 6,5, Quagliarella 7,5 (75' Bonazzoli sv). All. Ranieri 6

Napoli (4-3-3): Meret 5,5; Hysaj 6, Manolas 5,5, Di Lorenzo 6,5, Mario Rui 5,5; Elmas 6,5 (79' Politano sv), Lobotka 6,5 (60' Demme 6,5), Zielinski 5,5; Callejon 5,5 (72' Mertens 6,5), Milik 7, Insigne 7. All. Gattuso 6,5

I migliori

Quagliarella 7,5

Partenza soft, anche perché la Samp viene scossa dai colpi del Napoli. Poi però s'accende e trascina i blucerchiati fuori dalle sabbie mobili. Il gol del pareggio è una perla assoluta, un gol dei suoi da vedere e rivedere. Destro al volo, a uscire che non lascia scampo a Meret. Riferimento costante per i suoi, leader tecnico e carismatico, si guadagna anche il rigore del pareggio. Esce subito dopo perché infortunato nel contrasto con Manolas. 

Milik 7

Porta avanti i suoi quando sono passati solo tre minuti e firma il suo gol numero otto in questa Serie A. Nella prima mezzora è sempre pericoloso, i centrali della Samp fanno grande fatica a tenerlo. Cala nella ripresa, ma ogni volta che la palla transita dalle sue parti sono dolori per la difesa della Sampdoria. Di fatto propizia il gol del 2-4 finale. 

Insigne 7

La cura Gattuso lo ha rigenerato, nel 4-3-3 ha ritrovato la sua dimensione e dopo quella contro la Juve a Genova offre un'altra grande prestazione. Non decelera nemmeno nella ripresa quando il Napoli va in difficoltà: coglie un palo clamoroso, di fatto avvia e (quasi) conclude l'azione del definitivo vantaggio. Trascinatore. 

I peggiori

Colley 5,5

Dopo i disastri combinati a Roma contro la Lazio, un'altra prova da dimenticare per il centrale gambiano. Passano tre minuti, scivola e si perde la marcatura di Milik che può saltare solo a centro area e portare avanti il Napoli. Il resto della sua partita non sarebbe nemmeno disastrosa, anzi cresce alla distanza. Ma pesa l'errore iniziale. 

Manolas 5,5

S'era fatto beffare da Ramirez in occasione del 2-2 poi cancellato dal VAR, abbatte in area Quagliarella e concede alla Samp il tiro dal dischetto che vuol dire pareggio. Primo tempo buono, secondo da dimenticare. Per sua fortuna i compagni gli tolgono le castagne dal fuoco. 

Maroni 5

Perde un pallone sanguinoso, un errore letale che fa ripartire il Napoli e apre la strada al gol vittoria degli azzurri. Una follia proprio perché arriva nel momento di maggior sofferenza del Napoli e di maggior entusiasmo della Samp. Ranieri commenta così: "Guarda cos'ha combinato". Sintesi perfetta. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.