Calciomercato, tutti i colpi dell'ultimo giorno: Fiorentina superstar

Quattro acquisti per i viola, la Juventus saluta Emre Can mentre il Milan prende Saelemaekers ma vede sfumare Robinson e deve richiamare Laxalt. Il Napoli blocca Petagna per giugno, il Genoa riabbraccia Iago Falque.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Le ultime 24 ore della sessione invernale di calciomercato regalano alla Serie A una Fiorentina tutta nuova: il club guidato da Rocco Commisso mette a disposizione del tecnico Beppe Iachini ben 4 nomi nuovi che vanno ad aggiungersi a Patrick Cutrone, acquistato a inizio mese. Si tratta di Igor (SPAL), Duncan (Sassuolo) Kouame e Agudelo (Genoa), colpi mirati guardando al presente e soprattutto al futuro e che arrivano in riva all'Arno in prestito, anche se nella maggior parte dei casi l'obbligo di riscatto è già stabilito. Sempre con la stessa formula i gigliati si liberano di Eysseric (Verona), Ranieri (Ascoli), Montiel (Vitoria Setubal) e Boateng (Besiktas) che chiude la sua avventura in maglia viola dopo appena 6 mesi.

Il Milan nell'ultimo giorno attendeva i sostituti di Suso e Rodriguez, il belga Alexis Saelemaekers e lo statunitense Antonee Robinson: è arrivato soltanto il primo, mentre sfumata la trattativa con il Wigan per il terzino i rossoneri hanno richiamato dal prestito al Torino Diego Laxalt. A proposito dei granata, continua l'opera di sfoltimento della rosa a disposizione di Mazzarri, che nell'ultimo giorno ha registrato anche le partenze in direzione Genoa di Vittorio Parigini e Iago Falque: il primo è stato immediatamente girato in prestito alla Cremonese, il secondo invece riabbraccia il suo primo club in Italia dopo quasi 4 anni e mezzo.

Se sulla fuga di Gervinho dal Parma in direzione Al-Sadd manca soltanto l'ufficialità del trasferimento, dal Medio Oriente torna in Italia Ervin Zukanovic: per l'esperto difensore bosniaco, che lascia dopo 6 mesi i sauditi dell'Al'Ahli, c'è la SPAL, suo sesto club in Italia dopo Chievo, Sampdoria, Roma, Atalanta e Genoa. Sempre a Ferrara arrivano anche Cerri e Castro dal Cagliari: il primo è stato scambiato con Paloschi, il secondo ha lasciato il posto nella rosa dei sardi al talentuoso uruguaiano Gaston Pereiro, prelevato dal PSV. La Sampdoria cede al Parma Caprari e Regini, sostituiti rispettivamente dal giovane La Gumina dell'Empoli e dal giapponese Maya Yoshida, prelevato dal Southampton.

Gervinho
Rilanciatosi nel Parma, Gervinho è letteralmente fuggito dall'Emilia per firmare con i qatarioti dell'Al Sadd: manca solo l'ufficialità.

Calciomercato, tutti i colpi last minute in Serie A e nel mondo

Le big restano praticamente a guardare: detto del Milan, la Juventus saluta Emre Can - prestito con obbligo di riscatto al Borussia Dortmund, frutterà 25 milioni di euro - e Marko Pjaca, talento mai esploso a causa degli infortuni che dopo aver sognato l'Atalanta dovrà accontentarsi della Jupiler League belga, dove indosserà la maglia dell'Anderlecht andando a sostituire di fatto proprio Saelemaekers, nuovo acquisto del Milan. Incapaci di trovare spazio al Brescia, Magnani e Matri tornano al Sassuolo, mentre il Verona avrà la possibilità di valorizzare il talentuoso terzino dell'Inter Federico Dimarco, molto apprezzato a livello giovanile. Nzonzi resta a Roma un solo giorno: tornato dal prestito al Galatasaray, 24 ore dopo parte in direzione Rennes.

Ultimo giorno di calciomercato scoppiettante anche all'estero, anche se come in Italia si tratta in gran parte di operazioni in prestito o di piccolo cabotaggio, con il meglio che è già andato in scena nei giorni scorsi: tuttavia sono da segnalare Cedric Soares in prestito dal Southampton all'Arsenal, l'ex Udinese Odion Ighalo che con la stessa formula lascia lo Shanghai Shenhua per accasarsi addirittura al Manchester United e Jarrod Bowen, che lascia l'Hull e si trasferisce al West Ham per ben 21 milioni di euro. Il difensore del Burkina Faso Edmond Tapsoba, appena 20enne, è il nuovo colpo del Bayer Leverkusen, che per acquistarlo dal Vitoria Setubal deve staccare un assegno da 18 milioni di euro.

Salutati da pochi giorni due pezzi da 90 come Haland e Minamino, il Salisburgo investe ben 11 milioni per prelevare il nigeriano Okafor dal Basilea, mentre tornando in Bundesliga è interessante l'acquisto da parte dell'Hoffenheim del danese Bruun Larsen, chiuso al Borussia Dortmund ma dotato di un talento non comune, così come quello di Matheus Cunha, ultimo colpo di mercato di un Hertha Berlino scatenato in questa sessione al punto da diventare il club che più ha speso a gennaio. Torna infine all'Atletico Madrid, in prestito dal Dalian Yifang e compiendo il percorso inverso a quello fatto due anni fa, il talentuoso belga Yannick Carrasco.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.