Mourinho: "Il mercato? Mentirei se dicessi che stiamo a posto così"

Alla vigilia della sfida con il Manchester City di Guardiola, lo Special One fa il punto sul mercato: "Ma se non è possibile e non è colpa di nessuno":

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Sessione di calciomercato decisamente molto movimentata per il Tottenham di José Mourinho. Sono andati via Eriksen e Rose, mentre sono arrivati Bergwijn dal Psv e Gedson Fernandes dal Benfica (più il riscatto di Lo Celso).

Resta però una casella che non è stata completata in questa sessione di calciomercato, quella che avrebbe dovuto portare il momentaneo sostituto dell'infortunato Harry Kane, fuori fino ad aprile. Ne ha parlato anche José Mourinho in conferenza stampa di presentazione della sua partita contro il Manchester City:

Sì, avremmo bisogno di un attaccante per migliorare la squadra in vista delle grandi sfide che abbiamo davanti su tre diversi fronti. Ma anche se ancora può succedere di tutto, non mi aspetto che accada. Sono comunque felice di quello che è stato fatto. Bergwijn, per esempio, è un tipo di giocatore che va bene per il presente ma anche per il futuro ed è questa la direzione che stiamo seguendo. Con le difficoltà che presenta il mercato di gennaio era davvero dura trovare un attaccante che non risolvesse solo i problemi di oggi, ma fosse anche utile per il futuro.

In riferimento al grande duello con Pep Guardiola che si ripropone in Premier League, il portoghese ha risposto così:

Più che Barcellona-Real, Inter-Barcellona in Champions e City-United ricordo i tre anni che ci hanno visto lottare dalla stessa parte, lavorare nello stesso club e condividere l'ambiente di lavoro ogni giorno per tre anni. Ora è Tottenham-City, non José contro Pep. E per me è una partita che voglio vincere perché abbiamo bisogno di punti. Bale? Se volete parlare del Manchester City, sono qui. Se volete parlare di mercato, non ho altro da dire. Ripeto, se dicessi che è facile giocare su tre fronti senza un attaccante, mentirei. Ma se non è possibile, non è possibile e non è colpa di nessuno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.