Atalanta, Ilicic: "Sono stato vicino all'addio, volevo lo Scudetto"

Le parole del fantasista sloveno nell'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

La stella dell'Atalanta Josip Ilicic ha rilasciato un'intervista a La Gazzetta dello Sport. Lo sloveno ha esordito commentando l'etichetta di "giocatore discontinuo" che gli è stata incollata da tempo:

Questa etichetta della discontinuità è venuta fuori a Firenze, dove per tre anni sono stato il miglior marcatore della squadra. E se ero discontinuo io, che sono un trequartista o addirittura un centrocampista, non una punta da venti gol a stagione, gli altri cos’erano? A Firenze avevo preso sette pali in sette partite, se la palla fosse entrata sempre...

Sulla possibilità in passato di lasciare l'Atalanta:

Da parte mia, sono stato molto vicino all'addio. Volevo fare un passo più avanti, giocare per lo Scudetto. Lo dissi anche alla società. Non c’era solo il Napoli e il primo a chiamarmi per trattenermi fu Gasperini. Io non so cosa sarebbe successo se fossi andato via, se da un’altra parte avrei segnato, che ne so, trenta gol. Sono felice dove sono. Vivrei l’Europa League come un passo indietro. Io voglio giocare sempre la Champions League

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.