Michael Jordan ricorda Kobe Bryant: "Era un fratello minore"

Il comunicato di MJ sulla tragica scomparsa di Black Mamba.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Michael Jordan è stato uno dei primi a commentare la tragica scomparsa di Kobe Bryant, deceduto a 41 anni in un incidente in elicottero. Tramite un comunicato stampa della sua manager, Estee Portnoy, MJ ha dichiarato:

Sono terribilmente scioccato per la tragica notizia che riguarda la scomparsa di Kobe Bryant e sua figlia Gianna. Le parole non possono descrivere il dolore che sto provando. Ho amato Kobe, era un fratello minore per me. Ci sentivamo spesso, mi mancheranno tantissimo le nostre conversazioni. Era un avversario duro da battere, uno dei più grandi di questo sport. Un vero talento. Kobe era anche un papà fantastico, amava profondamente la sua famiglia ed era molto orgoglioso dell’amore di sua figlia per il basket. Mia moglie Yvette si unisce alle mie condoglianze a Vanessa, i Lakers e tutti i suoi tifosi in giro per il mondo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.