Serie A, le pagelle di Inter-Cagliari: Nainggolan, l'ex è letale

L'Inter trova il terzo pareggio consecutivo in campionato, a San Siro finisce 1-1 con i gol di Lautaro e Nainggolan. Nel finale espulso per proteste l'attaccante argentino.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

L'Inter non si sblocca, pareggia ancora contro un Cagliari organizzato. A San Siro finisce 1-1 il lunch match della 21a giornata di Serie A. Forse memore dell'avvio shock nel match di Coppa Italia, il Cagliari approccia bene e prova a pungere due volte con il Cholito che però non riesce a sfondare. I nerazurri manovrano, fanno girare il pallone, ma è difficile trovare varchi nel sistema di gioco rossoblu, allora un'arma possono diventare i lanci lunghi dalla retroguardia e gli inserimenti da dietro delle mezzali: così palla di Bastoni per Barella che di testa supera Cragno, ma l'assistente alza la bandierina e il gol viene annullato. Brutte notizie per Conte al quarto d'ora, Skriniar si fa male e deve lasciare il posto a Godin. L'Inter cresce con il passare dei minuti e al 22' sfiora il vantaggio con Lautaro che però trova Cragno pronto alla deviazione.

Vantaggio che arriva poco dopo e proprio col Toro che svetta più alto di tutti e insacca di testa. Sono furiose però le proteste del Cagliari per una spinta di Lautaro su Walukiewicz, ma per Manganiello è tutto ok. L'attaccante argentino prova la replica al 38', ma Cragno s'oppone ancora con i piedi. Quando mancano 30 secondi alla fine dei tre di recupero, è Faragò a impegnare severamente Handanovic con un colpo di testa angolato.

L'Inter riparte forte anche nella ripresa e Lukaku va subito vicino al gol del 2-0. Il Cagliari risponde con una punizione dai venti metri di Nainggolan che sembra ben indirizzata ma viene deviata fuori dallo specchio da Simeone. Ma l'Inter preme e va due volte vicina al gol con Sensi: prima palla fuori d'un soffio e poi Cragno a dire di no. Il 12 nerazzurro cresce sensibilmente rispetto al primo tempo e ne giova tutta la manovra della squadra di Conte e ancora Sensi prova a pescare il jolly con un destro a giro che però esce di poco. Ma la squadra di Maran è viva e rischia di trovare il pari con un corner su cui Bastoni sfiora l'autorete. E il difensore classe '95 alla fine l'autorete la trova, perché è sua la deviazione decisiva sul destro da fuori di Nainggolan che s'insacca alla destra di Handanovic. La partita diventa bellissima, il Cagliari sfiora il sorpasso con Nandez. Ma l'Inter risponde con un'azione travolgente di Lukaku il cui destro si spegne di millimetri sul fondo. Il finale è teso, convulso, con tante interruzioni che vanno ovviamente a vantaggio del Cagliari e a svantaggio di Lautaro che viene espulso per proteste dopo un mancato fischio a metà campo. Manganiello viene accerchiato a fine partita da tutta l'Inter che, però, trova solo il terzo pareggio consecutivo e ora rischia davvero il -6 dalla Juve. 

Serie A, Lautaro in azione
Serie A, le pagelle di Inter-Cagliari

Serie A, le pagelle di Inter-Cagliari

Inter (3-5-2): Handanovic 6,5; Skriniar sv (16' Godin 5), De Vrij 6,5, Bastoni 5,5; Young 6,5, Barella 6, Borja Valero 6, Sensi 6 (81' Sanchez sv), Biraghi 5,5 (84' Dimarco sv); Lautaro 6, Lukaku 6,5. All. Conte 6

Cagliari (3-5-2): Cragno 6,5; Faragò 6,5, Walukiewicz 5,5, Klavan 6; Nandez 6,5, Nainggolan 7 (86' Cigarini sv), Oliva 5,5 (73' Castro 6), Ionita 6, Pellegrini 6 (75' Mattiello sv); Joao Pedro 6, Simeone 5,5. All. Maran 6,5

I migliori

Nandez 6,5

Gioca una partita da gladiatore: in mezzo al campo non molla un centimetro, diventa il vero equilibratore dello scacchiere di Maran. Ha dieci polmoni, non si ferma mai, nemmeno nel finale quando le energie degli altri scarseggiano. Fosse un po' più preciso in fase offensiva, sarebbe stata davvero una partita perfetta la sua. 

Nainggolan 7

Applaudito dal pubblico di San Siro, gioca una partita delle sue. Intensità e qualità al servizio di un Cagliari che è in grado di rimanere in partita anche nei momenti più difficili e di maggior pressione dell'Inter. È il leader tecnico e carismatico della squadra, trova il gol del pareggio con un destro potente deviato in modo decisivo da Bastoni. 

Young 6,5

Partita positiva all'esordio in Serie A. Pennella l'assist per il gol di Lautaro, per settanta minuti fa molto bene sulla sua fascia, mettendo in difficoltà Pellegrini e limitandolo anche in fase offensiva. Cala un po' nel finale, anche perché allo United stava giocando poco e quindi il ritmo partita non poteva essere quello dei tempi migliori. 

I peggiori

Godin 5

Entra al posto di Skriniar che s'arrende per un problema fisico dopo un quarto d'ora. Partita senza grossi spunti fino al 78' quando si fa soffiare il pallone in modo ingenuo da Joao Pedro che avvia a sua volta l'azione del pari di Nainggolan. Un errore grave, soprattutto per un giocatore della sua esperienza. Un errore che rischia di pesare molto sul campionato dell'Inter. 

Walukiewicz 5,5

Si fa beffare da Lautaro in occasione del gol del vantaggio dell'Inter, si lamenta per una spinta dell'attaccante argentino, ma lui sembra già fuori tempo prima del contatto con il 10 nerazzurro. Fatica molto quando Lautaro si aggira dalle sue parti, ha personalità e confidenza ma spesso esagera nella gestione del pallone e i rischi che corre sono altissimi. Per sua fortuna il Cagliari non paga pegno. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.