Borussia Dortmund, Moukoko può far cambiare le regole della Bundesliga

Il classe 2004, 22 reti in U19, non può esordire nella massima serie tedesca per via del regolamento. Il Borussia è pronto a far scattare il piano per impiegarlo già dalla prossima stagione.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Da diverse stagioni la Bundesliga viene considerata il campionato dei giovani talenti, eppure quest'affermazione rischia di essere messa in dubbio dalla precocità di Youssoufa Moukoko. Il giovanissimo attaccante del Borussia Dortmund è infatti tornato nuovamente sulle prime pagine dei giornali, per una regola legata ai limiti di età che al momento non gli permette di esordire nella massima serie tedesca.

Moukoko, classe 2004, ha compiuto quindici anni lo scorso 20 novembre, ma nonostante giochi con ragazzi anche maggiorenni sta mettendo letteralmente in ginocchio il campionato Under 19. Dopo 22 gol in sole 14 partite, il centravanti di origini camerunesi, alla prima stagione in questa categoria, sembra ormai pronto per il grande salto, avendo brillato pure nella Youth League, dove è andato a segno contro Inter e Slavia Praga.

Il problema, però, è che il teenager del Borussia Dortmund non può esordire in Bundesliga. E non potrà farlo nemmeno nella prossima stagione, visto che il regolamento impedisce a chi non ha ancora compiuto diciotto anni di calcare i prestigiosi campi del massimo campionato teutonico. L'unico escamotage sarebbe quello di avere due stagioni di Under 19 alle spalle, parametro che Moukoko ancora non rispetta.

Moukoko con la maglia del Borussia Dortmund: presto il giovane giocherà in Bundesliga?
Youssoufa Moukoko in azione con l'Under 19 del Borussia Dortmund

La Bundesliga cambierà le regole per Moukoko?

Il regolamento della Bundesliga potrebbe tuttavia presto cambiare. Alla fine del mese di marzo ci sarà infatti un'assemblea di Lega nella quale il Borussia Dortmund chiederà di abbassare il limite d'età per gli esordienti. L'idea è quella di permettere di giocare anche ai più giovani, pure per uniformarsi agli altri campionati europei dove, nelle ultime stagioni, sono scesi in campo i vari Pellegri, Salcedo, Geubbels, Camavinga, Elliot e Ansu Fati, tutti tra i quindici e i sedici anni.

Nel caso passasse la modifica richiesta, Moukoko potrebbe già esordire nell'agosto del 2020, a quindici anni e nove mesi. Una presenza che lo porterebbe a battere il record di Nuri Sahin, in campo a sedici anni e 335 giorni.

Nell'assemblea di Lega della prossima primavera, un aiuto per il Borussia Dortmund dovrebbe giungere anche dal Bayern Monaco, che vorrebbe far giocare il suo baby talento Bright Arrey-Mbi, difensore centrale classe 2003 messosi in luce nel ritiro di Doha di inizio anno. Pure Max Eberl, direttore sportivo del Borussia Moenchengladbach intervistato dal canale Sport1, si è espresso a favore di questa modifica:

Attualmente abbiamo un grosso svantaggio rispetto agli altri campionati. I tempi sono cambiati, un sedicenne di oggi è più avanti di quanto non fosse prima. Se i ragazzi sono abbastanza bravi da poter giocare in Bundesliga, perché non farli esordire?

Curiosamente, una delle voci fuori dal coro si è rivelata essere quella di Julian Nagelsmann, il più giovane allenatore della storia della Bundesliga:

I giovani saranno sottoposti alle stesse pressioni dei più grandi. Non penso sia una cosa positiva per il loro sviluppo.

Esordienti più giovani, così nei campionati europei

Moukoko durante una sfida tra Borussia Dortmund e Wolfsburg U19: il giovane riuscirà a giocare in Bundesliga nella prossima stagione?
Esordendo in Bundesliga nel prossimo agosto, Moukoko potrebbe far meglio anche di Amadei e Pellegri

In attesa della decisione definitiva, questi sono i calciatori più giovani ad aver giocato nelle principali divisioni europee. Se riuscisse a scendere in campo prima del prossimo 25 agosto, Moukoko supererebbe anche Amadei, Pellegri, Rafetraniaina ed Elliot. Ma non Sanson, il cui record nella Liga spagnola resiste addirittura dal lontano 1939.

  • Liga: Francisco “Sanson” Bao Rodriguez (15 anni, 8 mesi e 11 giorni)
  • Serie A: Amadeo Amadei e Pietro Pellegri (15 anni, 9 mesi e 5 giorni)
  • Ligue 1: Albert Rafetraniaina (16 anni e 27 giorni)
  • Premier League: Harvey Elliot (16 anni e 1 mese)
  • Bundesliga: Nuri Sahin (16 anni, 11 mesi e 1 giorno)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.