Atalanta, Gasperini: "Sappiamo reagire. Il girone di ritorno una battaglia"

Le parole del tecnico della Dea alla vigilia della sfida contro il Torino.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Alla vigilia della sfida in casa del Torino valida per la 21esima giornata di Serie A, ha parlato così in conferenza stampa il tecnico dell'Atalanta Gian Piero Gasperini: 

Nell'arco di un campionato un inciampo capita (riferimento alla sconfitta contro la SPAL di lunedì, ndr). Sabato, contro una squadra costruita per l'Europa che ha vinto le ultime due contro di noi, per vincere servirà una grande prestazione. Non possiamo cadere in errori di presunzione, il risveglio sarebbe brusco. Non ci sono squadre spacciate o fuori dai loro obiettivi, sia per la salvezza che per l'Europa, né distanze così grandi tra le avversarie. Il girone di ritorno è una battaglia

Gasperini ha proseguito:

Noi dopo la partita con l'Inter abbiamo subito un calo nervoso, non fisico. Soprattutto con la Spal, visto che eravamo in vantaggio e l'abbiamo persa. Zapata? Anche lunedì ha mostrato un'ottima condizione, ha fatto pure l'assist a Ilicic. Fisicamente è recuperato. Caldara è già inserito dopo essere stato fermo da tempo: il top della condizione lo raggiungerà entro qualche settimana. I suoi valori si vedono, ha solo bisogno di giocare

Sulla partita d'andata col Torino, giocata al Tardini e vinta dai granata:

Al di là dei meriti dei granata, l'avevamo un po' buttata noi. Ma appartiene al passato. Pensiamo a quella di sabato, contro una squadra costruita per l'Europa che ha vinto le ultime due contro di noi. Uno scontro di livello. Noi abbiamo sempre saputo reagire, concentrazione e determinazione devono essere al massimo

Sugli acciaccati:

Gomez ha recuperato, Castagne invece non si allena ancora con la squadra. Dopo la partita con l'Inter due settimane fa si è fermato nonostante avesse giocato solo qualche minuto. Dall'intervento ad agosto si è trascinato qualche problema. Speriamo rientri presto, ultimamente per noi è stata una perdita importante"

Sull'ultimo arrivato Czyborra:

Ha una piccola contrattura da smaltire, quindi non sarà convocato. Ha molto entusiasmo e voglia di fare, non lo rischio se ha problemi muscolari. Oggi e domani fa differenziato, dobbiamo ancora conoscerlo

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.