"Chicharito" Hernandez ai Galaxy: giocatore più pagato della MLS

Si conclude dopo solamente sei mesi l’avventura del Chicharito al Siviglia: la sfida è conquistare la MLS con i Galaxy, dove sarà il giocatore più pagato del calcio statunitense.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'avventura di Javier Hernandez al Siviglia è durata soltanto sei mesi: l'attaccante classe 1988 ha infatti lasciato la Liga per volare di oltre 10mila chilometri. Direzione Los Angeles, sponda Galaxy: uno dei principali colpi del calciomercato dicembrino matura così nella MLS, dove il centravanti messicano avrà il duro compito di non far rimpiangere Zlatan Ibrahimovic.

A far rumore, nel trasferimento di Hernandez, oltre al valore tecnico del giocatore, è lo stipendio che il messicano percepirà a Los Angeles: sarà infatti il giocatore più pagato della MLS con uno stipendio settimanale di 103mila dollari. Il Chicharito aveva già espresso in passato il suo desiderio di cimentarsi con il calcio statunitense, accontentato grazie al versamento di 8 milioni di sterline (pari a 9 milioni e mezzo di euro) nelle casse del Siviglia.

Il messicano lascia la Liga dopo una prima parte di stagione caratterizzata da 9 partite giocate e una rete, vissuta però nell'ombra dell'olandese De Jong e dell'ex Barcellona Munir. Lopetegui non ha puntato sul centravanti con decisione e l'arrivo a Siviglia di En-Nesyri ne ha chiuso ulteriormente gli spazi. Nella MLS ritroverà anche il connazionale Carlos Vela, che ha parlato del colpo di calciomercato della MLS con toni entusiasti:

Hernandez è una macchina da gol, è sempre lì a cercare di segnare e fa davvero un ottimo lavoro difendendo per la sua squadra. Penso che i tifosi saranno felici di averlo nella loro squadra.

Calciomercato, Hernandez globetrotter: dopo Premier, Liga e Bundesliga, ecco gli States

Quella giocata contro il Siviglia è stata la seconda stagione giocata nella Liga da Javier Hernandez: la prima esperienza era andata decisamente meglio, e non solo perché vissuta con la maglia del Real Madrid. Il Chicharito l'aveva archiviata con 7 reti in 23 partite di campionato, decidendo anche un quarto di finale contro di Champions League contro l'Atletico Madrid. Dal Bernabeu si era poi spostato, direzione Leverkusen per 15 milioni di euro: ha chiuso la sua prima stagione con 30 presenze e 17 gol in Bundesliga, 6 partite e 5 gol in Champions League, realizzando invece 13 centri in 36 presenze nella seconda stagione. Dopo la Bundes, Hernandez era volato a Londra, sponda West Ham: 63 presenze e 17 gol in tutte le competizioni fino all'estate 2019, prima del passaggio in Andalusia.

A Siviglia Hernandez ha attraversato l'avventura più breve della sua carriera. La più duratura è invece quella vissuta dal 2010 - anno solare iniziato in Messico con il Chivas Guadalajara, battendo il il record di reti segnate in un inizio di torneo con otto centri nei primi cinque incontri - al 2014 a Manchester, sponda United, dove era diventato il primo messicano della storia a vestire la maglia dei Red Devils. Esordio in Inghilterra con prima rete ufficiale nel Community Shield, siglando il momentaneo 2-0 della sua squadra contro il Chelsea. A Old Trafford il Chicharito si è rivelato al calcio europeo, duettando con Cristiano Ronaldo e Rooney e vincendo Premier League (due volte) e tre edizioni del Community Shield. Ha chiuso la sua esperienza con lo United al termine della stagione 2013/2014, mettendo insieme 157 presenze e 59 gol. Bottino di tutto rispetto, sommato alle 52 reti in 109 gare con la maglia della sua Nazionale. Bacheca pregiata, che ora arricchisce la MLS. Parola di Paperone Hernandez.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.