Serie A, pagelle di Lecce-Inter: Petriccione che lavoro! Lukaku male

Un'Inter poco brillante sbatte su un Lecce organizzato. Al Via del Mare finisce 1-1 con i gol di Bastoni e Mancosu. Ora la Juve può allungare a +4.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'Inter impatta sul Lecce, al Via del Mare finisce 1-1 e ora la Juve può davvero provare l'allungo in vetta alla classifica di Serie A. Nerazzurri subito pericolosi con Lukaku che lascia partire un tiro che si spegne di pochissimo al lato. Non ci sta, però, la squadra di Liverani che va a un passo dal vantaggio con Mancosu che manda alle stelle da ottima posizione dopo la spizzata di Babacar. I giallorossi sono pericolosi quando riescono a ribaltare l'azione con velocità, ma è soprattutto l'Inter a fare la partita, a tenere in mano il pallino del gioco e alla mezzora è Brozovic a sfiorare il gol con un destro potente e preciso che si schianta sul palo. Passano pochi secondi e il croato ci riprova ma stavolta è Gabriel a dirgli no per due volte. Episodio thrilling nel finale di tempo: Babacar fa sponda, la palla finisce tra coscia e braccio (attaccato al corpo) di Sensi; Giacomelli fischia rigore, ma dopo l'on field review decide di tornare sui suoi passi e annulla il penalty poco prima assegnato. 

Buon inizio del Lecce nella ripresa e conclusione di Donati dall'interno dell'area, ma la deviazione di Godin salva i nerazzurri. Dal corner seguente, azione prolungata dei salentini e tiro velenoso di Babacar che va sul fondo non di molto. Risposta Inter affidata a Lautaro che prova dalla distanza senza però impensierire Gabriel.

Meglio i giallorossi però in avvio di secondo tempo, Petriccione apre bene per Rispoli che prima prova l'assist per Lapadula, poi con la palla che torna sui suoi piedi va al tiro che Handanovic blocca a terra e nel primo quarto d'ora l'altro acuto nerazzurro è una punizione dai ventidue metri di Sensi che si spegne alta. E ancora l'ex Sassuolo a battere un colpo: destro dai venticinque metri e Gabriel devia in angolo; dal corner conseguente, cross di Biraghi e zuccata vincente di Bastoni (appena entrato per Godin) che porta avanti l'Inter. Il giovane difensore nerazzurro, però, fa e disfà perché poco dopo, sul cross da siniste di Majer, si fa bruciare da Mancosu che di piatto fa 1-1. Il Lecce ci crede, entra Falco che su punizione accarezza l'incrocio dei pali. Nel finale assedio nerazzurro, ma Lautaro non trova il colpo giusto al 93' e così Liverani può esultare per un punto d'oro nella corsa salvezza. Tanti rimpianti invece per l'Inter che raccoglie il quarto pareggio nelle ultime sei giornate di campionato

Serie A, Lautaro in azione
Serie A, le pagelle del match tra Lecce e Inter

Serie A, le pagelle di Lecce-Inter

Lecce (3-5-2): Gabriel 6,5; Lucioni 7, Rossettini 7, Dell'Orco 7; Donati 6,5, Deiola 5,5, Petriccione 7, Mancosu 6,5 (82' Meccariello sv), Rispoli 6 (75' Falco sv); Lapadula 6 (62' Majer 6,5), Babacar 6,5. All. Liverani 7

Inter (3-5-2): Handanovic 6; Godin 6 (68' Bastoni 6), De Vrij 6, Skriniar 5,5; Candreva 5,5, Barella 6, Brozovic 7 (82' Sanchez sv), Sensi 5,5 (82' Borja Valero sv), Biraghi 6; Lukaku 5, Lautaro Martinez 5,5. All. Conte 6

I migliori

Petriccione 7

Lavoro oscuro, ma preziosissimo. Il numero 4 di Liverani si piazza in mezzo al campo, nel suo ruolo naturale e sfodera una prestazione di grandissima sostanza. Lavora come schermo a protezione dei tre centrali e lo fa alla grande. Non solo, però, perché quando deve far ripartire l'azione giallorossa lo fa con buona qualità.

Brozovic 7

Il palo e Gabriel gli negano la gioia del gol nel primo tempo, non è fortunato, ma la sua gara è comunque da sottolineare. Qualità e sacrificio, fa girare la squadra, è lui a dare sempre avvio alla manovra, anche se i compagni non lo assistono granché. Provvidenziale un suo recupero su Deiola nel secondo tempo. 

Lucioni 7

Il voto è da condividere con tutti i suoi compagni di reparto. Liverani sfodera la difesa a tre, si mette a specchio con Conte, un inedito o quasi per il Lecce. Lui guida la retroguardia spostandosi sul centrodestra, gioca una partita attenta, solida, da capitano. Annullati Lukaku e Lautaro e per disinnescare due così, la prestazione non può essere banale. 

I peggiori

Lukaku 5

Stavolta manca all'appuntamento. Ingabbiato dai tre difensori del Lecce, non riesce mai a diventare un appoggio per far salire la squadra e pericoli evidenti non ne porta. Se non in avvio. Conte lo richiama come mai in questa stagione, minaccia di toglierlo dal campo, poi alla fine ci resta fino alla fine. Ma la sua prestazione è insufficiente. 

Skriniar 5,5

Copre male il primo palo in occasione del pari del Lecce, si abbassa inspiegabilmente e permette al cross di Majer di trovare Mancosu che brucia Bastoni e fa 1-1. Era appena tornao sul centrodestra, cioè dove si trova meglio. Il resto della sua partita non era stato eccezionale, sul centrosinistra fatica un po'. 

Deiola 5,5

Si fa sovrastare da Bastoni in occasione del vantaggio dell'Inter, ha un fisico imponente ma lo usa male e per il difensore nerazzurro è facile saltare e portare avanti i suoi. Il suo debutto al Via del Mare non è memorabile, dei tre di centrocampo del Lecce è il peggiore. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.