Potenza, tifoso Vultur ucciso da un'auto di sostenitori del Melfi

Tragedia in Basilicata: un 39enne è morto dopo essere stato investito da una macchina su cui viaggiavano alcuni tifosi della storica rivale. Ci sono altri quattro feriti (di cui uno grave) e 24 arresti.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Pomeriggio tragico in Basilicata, nei pressi di Potenza: un 39enne tifoso della Vultur Rionero, Fabio Tucciariello, è morto dopo essere stato investito da una macchina su cui erano presenti alcuni sostenitori del Melfi (squadra storicamente rivale).

Nell'incidente sono rimasti ferite altre tre persone, di cui una gravemente e che è stata portata all'Ospedale per sottoporsi a un'operazione d'urgenza: stando alla ricostruzione della polizia, che ha fermato i conducenti dell'automobile, il gruppo di tifosi della Vultur stava attendendo altri compagni di tifo nella stazione di Vaglio di Basilicata quando l'auto dei sostenitori del Melfi è arrivata sul posto investendoli.

I giovani conducenti del mezzo sono stati fermati e sottoposti a interrogatorio, nel tentativo di capire se il gesto sia stato volontario dato che c'erano state segnalazioni di scontri fra le tifoserie in una stazione di servizio poco prima. Tantissime le reazioni all'accaduto, in particolare dal presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi:

Una giornata di sport distrutta per una follia di delinquenti che dovranno pagarla casa. Vicinanza alla famiglia della vittima e dei feriti

Stesso dolore espresso da Livio Valvano, il sindaco di Melfi:

È un giorno di lutto, sono molto addolorato: atti di violenza e morti non riguardano lo sport

Il Prefetto di Potenza: "Vultur Rionero e Melfi valutino il ritiro delle squadre"

A margine del vertice straordinario del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica tenutosi oggi a Potenza, ha parlato così il Prefetto del capoluogo lucano, Annunziato Vardè: 

Invito Melfi e Vultur Rionero a valutare l'ipotesi di un ritiro delle due squadre dal campionato. Le società devono isolare i violenti. Non li possiamo obbligare ma il nostro è un invito a dare una risposta forte

Terminato il vertice, Vardè e il questore di Potenza, Isabella Fusiello, hanno confermato che si sia trattato di un agguato e che l'auto che ha investito i tifosi della Vultur si è fermata subito dopo l'incidente. Il bilancio finale parle di un morto, un ferito grave e 24 ultrà della Vultur Rionero arrestati e posti ai domiciliari

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.