McGregor e il sogno boxe: ora vuole un match contro Manny Pacquiao

In attesa del match contro Cerrone, Notorius ha annunciato l'esistenza di trattative per una sfida contro il pugile filippino, pluricampione in diverse categorie.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Conor McGregor è fatto così. Spiazzare fa parte del suo personaggio. Dopo aver annunciato, quasi 10 mesi fa via Twitter, il suo ritiro dal mondo delle MMA a poco più di 30 anni, l'irlandese aveva sorpreso tutti una prima volta in autunno quando, sempre via social, aveva reso noto il ripensamento: avrebbe affrontato Donald Cerrone nell'UFC 246 in programma a Las Vegas il 18 gennaio.

E chi si aspettava il solito Notorius scoppiettante e provocatorio in conferenza stampa era rimasto una volta di più sconcertato di fronte a un Conor quasi amichevole e condiscendente con l'avversario. I due si stimano, si sa, ma il siparietto di sbruffonate a uso di media e pubblico non era andato oltre il minimo sindacale - "Cerrone? Bravo ragazzo, certo, ma per me è come leggere un libro per bambini" - per il resto solo complimenti e pacche sulle spalle.

L'irlandese non combatte in un evento UFC dal 6 ottobre 2018, quando fu sconfitto - perdendo il titolo dei pesi leggeri - da Khabib Nurmagomedov per sottomissione al quarto round, e non vince un match dal novembre 2016: allora fu Eddie Alvarez a cadere sotto i suoi pugni per ko al secondo round. Anche per questo, chissà, il suo atteggiamento era più prudente del solito.

Conor McGregor
Conor McGregor affronterà Cerrone a Las Vegas nella notte fra sabato e domenica

McGregor sogna un match contro Pacquiao

Ma, come si è scoperto, c'era anche dell'altro. Le sorprese, insomma, non erano finite: McGregor è sicuramente uno dei fighter più noti al grande pubblico, uno che ha contribuito in modo decisivo alla diffusione delle MMA, ma è anche profondamente irlandese e l'Irlanda, si sa, è storicamente terra legato al pugilato: Jack Dempsey e Paddy Ryan, per dire, erano suoi figli. E la boxe è sempre stato il tarlo, più o meno segreto, anche di Conor.

Quanto Notorius tenesse allo sport dei suoi avi, lo mostrò al mondo intero andando a sfidare Floyd Mayweather nell'agosto 2017. Non scelse mica uno qualsiasi: campione mondiale in cinque categorie differenti di peso, Floyd era imbattuto in carriera e imbattuto si è ritirato proprio dopo il match vinto contro Notorius per ko tecnico alla decima ripresa. Ma la bella figura fatta in combattimento aveva lasciato qualche traccia, quasi un tarlo nel cervello dell'irlandese che ha deciso, quindi di non "gettare la spugna" sul ring.

McGregor vs Mayweather
McGregor aveva combattuto contro Mayweather nell'agosto 2017

La conferma è arrivata in queste ore: esistono, e sono in fase avanzata, trattative fra l'entourage di McGregor e quello di Manny Pacquiao per un match che dovrebbe mettere in palio il titolo WBA dei pesi welter:

I colloqui con Manny Pacquiao sono in corso. Vincere un titolo mondiale di boxe è una mia aspirazione. Penso che sarebbe una piuma straordinario da mettere sul mio cappello ed è qualcosa che voglio per il mio futuro. E qualcosa che realizzerò. Certo, mi piacerebbe molto avere la rivincita da Floyd. Penso di avere combattuto molto bene contro di lui. Credo che con alcune lievi modifiche avrei fatto ancora meglio e quindi ora sento che potrei vincere.

Manny Pacquiao
Manny Pacquiao è campione WBA in carica dei pesi welter

Ma Money Mayweather si è ritirato da oltre due anni e la scelta di Conor è caduta su un altro mostro sacro della boxe. Manny ha 41 anni ma, oltre a fare il politico nel suo paese, è comunque campione WBA in carica dei pesi welter e vanta una carriera tanto straordinaria quanto unica. Il filippino, infatti, è stato il primo e l'unico a diventare campione mondiale in otto differenti classi di peso, nelle quali ha vinto ben 12 titoli mondiali, e inoltre è stato il primo a vincere il campionato lineare in cinque classi diverse. Sotto col "Cowboy", dunque, ma con la mente già rivolta a "Pac-Man": è là che vuole arrivare Notorius.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.