UFC, McGregor: "Il match con Cerrone frutterà 80 milioni di dollari"

Notorius, pronto a rientrare nella notte tra sabato 18 e domenica 19 gennaio, svela quanto incasserà nel match con Donald Cerrone in quel di Las Vegas.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

UFC 246 sarà un successo, comunque vada. Economico, in primis, dato il ritorno nella notte tra sabato 18 e domenica 19 gennaio di Conor McGregor, ex campione pesi piuma e leggeri UFC fermo dal settembre del 2018, data in cui venne sconfitto per sottomissione da Khabib Nurmagomedov in quel di UFC 229. Adesso, dopo un anno - e un paio di mesi - di stop, l'irlandese è pronto a tornare in azione per riprendere il suo percorso all'interno della gabbia ottagonale più famosa del mondo delle mixed martial arts.

Opposto a lui vi sarà Donald Cerrone, nel match che segnerà il ritorno di ambedue i fighter all'interno della divisione pesi welter UFC: un'avventura in chiaroscuro, per il Cowboy, quella nelle 170 libbre, date le ottime vittorie su Matt Brown e Mike Perry ma anche le sconfitte contro Robbie Lawler - quest'ultima molto, molto discussa e discutibile -, Jorge Masvidal e Darren Till. McGregor, invece, ha affrontato due volte Nate Diaz nei welter, venendo sconfitto per sottomissione al primo atto e aggiudicandosi la rivincita in un match memorabile a UFC 202. Un vero e proprio classico per la storia delle MMA recenti, e che ci ha permesso di apprezzare il coraggio dell'irlandese che, all'epoca, aveva combattuto soltanto nei pesi piuma nel periodo di militanza in UFC. Il debutto nei leggeri della promotion più importante al mondo arrivò qualche settimana dopo, quando al Madison Square Garden stese Eddie Alvarez diventando il primo champ champ della storia UFC.

E adesso? Fondamentale sarà vincere intanto il match con Donald Cerrone in maniera assolutamente convincente, per mettere pressione a UFC nell'ottica di altri futuri money match o, ancora meglio, incontri titolati. Nel frattempo però, come svelato dallo stesso Notorius all'Ariel Helwani's MMA Show, già da questo weekend il portafoglio sorriderà grazie ad una paga milionaria.

Credo che la mia borsa si possa stimare intorno agli 80 milioni di dollari. Sono certo che sarà una gran bella paga, probabilmente la più grossa della mia carriera nelle MMA. Credono che io sia cotto, che sia il toast, ma in realtà sono ancora il pane.

UFC 229 main event
Conor McGregor in azione nel suo ultimo match, perso contro Khabib Nurmagomedov a UFC 229.

UFC: i prossimi piani di Conor McGregor

Detto che bisognerà prima di tutto battere in maniera convincente il Cowboy questo weekend, va da sé come i prossimi piani di McGregor in caso di vittoria non possano che condurre verso un rematch contro Khabib Nurmagomedov, magari da disputare a Mosca in uno scenario in stile Rocky 4. Restano in piedi l'idea di un money match con l'altro bad boy UFC Jorge Masvidal, al pari della possibile bella con Nate Diaz. Non trovano attuali conferme, invece, le flebili voci su un possibile incontro col campione dei pesi welter Kamaru Usman, con cui il match-up stilistico sarebbe - sulla carta - suicida.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.