Suso verso l'addio e altri movimenti: il punto sul mercato del Milan

Tre colpi non bastano per provare la risalita: rossoneri su Boateng, Duncan e Under, ma tutto è subordinato all'uscita dell'esterno spagnolo.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Milan prepara il terreno per la cessione di Suso. Nel pomeriggio di lunedì, l'agente del calciatore è stato intercettato a Milano, dove si è presentato per fare il punto della situazione sul proprio assistito. Che lo spagnolo non sia più uno dei perni centrali della squadra si è capito, visto che anche a Cagliari Pioli ha deciso di farne a meno, ma è chiaro che un movimento di mercato (seppure in uscita) di questo tipo rimane da ponderare fino in fondo. Secondo le indiscrezioni, le due parti sarebbero rimaste a colloquio il tempo necessario per capire come muoversi.

Da ciò che filtra, al momento per Suso non sarebbero arrivate offerte concrete, ma entourage e dirigenza rossonera sono pronti a risentirsi qualora ci fossero novità. Negli scorsi giorni il giocatore è stato insistentemente accostato alla Roma, alle prese con l'infortunio di Zaniolo. I giallorossi sarebbero però stati molto spaventati dalla valutazione che il Milan fa dell'esterno andaluso, perché in questo momento 40 milioni di euro sono una cifra molto, troppo importante per un club che comunque deve guardare con attenzione i bilanci. Sia chiaro, il giocatore si potrebbe trasferire anche con la formula del prestito con successivo riscatto, in modo da rimandare il pagamento, ma nella Capitale preferiscono investire questi soldi solo per chi può fare veramente la differenza.

Inoltre, secondo quanto riportato da Sky Sport, i giallorossi nella notte avrebbero perfezionato un discorso di scambi che vedrebbe Politano lasciare l'Inter, con Spinazzola destinato a fare il percorso inverso. Quanto c'è di vero? Difficile dirlo ora, ma le prossime ore saranno decisive. Di certo c'è il periodo nero di Suso, che ormai va avanti da inizio stagione. I tifosi non hanno perso occasione per beccarlo a più riprese, lui è convinto di meritare più rispetto e il suo stipendio sgrava in maniera pesantissima sulle casse rossonere. E, come se non bastasse, il suo contratto in scadenza 2022 rischia di diventare un'arma a doppio taglio, che porterà la dirigenza milanista ad abbassare le pretese (si parla di un possibile ribasso del cartellino a 25 milioni).

Calciomercato Milan il punto della situazione
Jerome Boateng, difensore del Bayer Monaco: il Milan lo avrebbe individuato come rinforzo difensivo per gennaio, ma del giocatore non convincono ingaggio e tenuta fisica

Milan, Boateng suggestione di mercato: da superare il nodo ingaggio

Ufficializzati gli arrivi di Asmir Begovic (con conseguente cessione in prestito di Pepe Reina all'Aston Villa), il Milan proverà a perfezionare ancora qualche colpo di mercato in entrata. Se ci sarà l'opportunità, si farà un ulteriore difensore centrale. Nelle ultime ore ha preso largo l'ipotesi Jerome Boateng, ma i punti interrogativi che avvolgono il tedesco sono davvero tanti. In primis, c'è il discorso legato alla tenuta fisica, visto che il difensore è soggetto spesso a infortuni. In secondo luogo, a Monaco prende un ingaggio da top club, e non è detto che, per giocare, sia convinto a scendere a più miti pretese.

Sullo sfondo rimangono invece le candidatura di Andreas Christensen e Serge Aurier, entrambi seguiti con attenzione, ma probabilmente più obiettivi estivi che non immediati. I contatti con la Roma, al netto della situazione Suso, rimangono comunque molto fitti: il passaggio al 4-4-2 obbliga il Milan a intervenire ulteriormente per rinforzare le fasce laterali. A sinistra, contro il Cagliari, ha giocato Hakan Calhanoglu, ma l'idea è quella di prendere qualcuno che sia di ruolo. Per questo le due dirigenze sono al lavoro per capire se il turco possa essere disponibile a trasferirsi eventualmente nella capitale, in cambio di Cengiz Under. Ipotesi remota, sia chiaro, ma da monitorare.

Infine, potrebbe esserci anche un'entrata a centrocampo, soprattutto se Frank Kessié dovesse lasciare già a gennaio. L'ivoriano piace all'Inter, ma ha parecchio mercato anche in Inghilterra, per cui il club potrebbe battere il ferro finché è caldo e monetizzarlo quanto prima. In tal caso, il Milan andrebbe su Alfred Duncan, interno del Sassuolo e già vecchio pallino della società rossonera. I neroverdi lo valutano 20 milioni di euro, non uno di meno. Intanto potrebbe uscire anche Lucas Paquetà, per il quale il PSG rimane sempre molto vigile. L'operazione è molto difficile e, di recente, è tornato alla carica anche il Flamengo, che però lo vorrebbe solo in prestito.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.