Calciomercato, il City può lasciare partire Stones: lo vuole l'Arsenal

Punto fermo del Manchester City nelle ultime stagioni, il centrale inglese non sembra più nelle grazie di Guardiola. Un trasferimento a Londra servirebbe anche a mantenere il posto nell'Inghilterra in vista di EURO 2020.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Gli attaccanti sono da sempre le stelle indiscusse del calcio e del calciomercato, gli oggetti del desiderio di club e tifosi che in loro, e nei loro gol, vedono la chiave per vincere partite e trofei. Una considerazione del tutto lecita, che però spesso finisce con il sottovalutare l'importanza che anche gli altri reparti hanno nell'economia dei risultati e nell'andamento di una stagione. Non è del resto un segreto il fatto che nei successi del Liverpool abbiano influito tanto le reti di Mané, Firmino e Salah quanto la presenza in difesa del portiere Alisson e del centrale olandese Virgil Van Dijk. 

Proprio quest'ultimo, acquistato a suo tempo a peso d'oro dal Southampton, ha reso evidente un trend che negli ultimi anni ha contraddistinto il calciomercato moderno e che è stato confermato anche in estate dagli 85 milioni di euro investiti dalla Juventus su Matthijs de Ligt e dagli 87 spesi dal Manchester United per prelevare Harry Maguire dal Leicester: un ottimo difensore, magari di prospettiva, al giorno d'oggi può arrivare a costare quasi come un grande attaccante. 

Si tratta di un trend che in Premier League è di moda già da qualche stagione e che ha visto tra i suoi primi protagonisti John Stones, difensore centrale classe 1994 che nel 2016, 22enne, veniva acquistato dal ricchissimo Manchester City di Pep Guardiola per oltre 60 milioni di euro. Un investimento davvero importante quello fatto dai Citizens, che affidavano le proprie fortune presenti e future a un ragazzo di grande prospettiva che ha poi ripagato sul campo tanta fiducia. Punto fermo dell'Inghilterra e della squadra capace negli ultimi anni di vincere tutto a livello nazionale, Stones sembra però aver perso il posto nel corso di questa prima parte di stagione, e a gennaio potrebbe lasciare il club: su di lui infatti sembra essersi mosso con decisione l'Arsenal.

John Stones e Pep Guardiola
Uno dei più importanti investimenti effettuati da Guardiola al City, John Stones potrebbe adesso lasciare il club per trasferirsi all'Arsenal.

Calciomercato, il City potrebbe rinunciare a Stones: si fa avanti l'Arsenal

Il nuovo allenatore dei Gunners, il 37enne spagnolo Mikel Arteta, ha infatti individuato nel centrale inglese il rinforzo ideale per rilanciare le ambizioni di una squadra che vuole disperatamente tornare a competere con le grandi. Membro dello staff del City dal 2016 al 2019, Arteta conosce bene Stones e secondo quanto riportato dal Sun avrebbe chiesto alla dirigenza del club londinese di compiere uno sforzo sul mercato per assicurarsi un difensore di così grande spessore nonostante la presenza in rosa nello stesso ruolo di nomi come Papastathopoulos, Mustafi e David Luiz.

Sono numerosi i fattori che potrebbero rendere possibile un trasferimento che fino a pochi mesi fa sembrava impensabile. Nel corso di questa stagione Stones non sembra più rientrare nelle grazie di Pep Guardiola, che pur avendolo schierato titolare nella recente vittoria per 6-1 contro l'Aston Villa ha più volte rinunciato all'apporto di quello che negli ultimi tre anni era diventato un elemento imprescindibile dei Citizens. In campo per appena il 40% dei minuti giocati dalla squadra, il 25enne difensore centrale rischia di perdere il posto anche nell'Inghilterra in vista di EURO 2020, un'eventualità che può essere scongiurata soltanto scendendo in campo con regolarità e riguadagnando la fiducia perduta.

Al City è difficile che questo possa accadere: nonostante l'infortunio che ha tenuto fermo ai box per tutta la prima parte della stagione Laporte e l'addio a Kompany avvenuto in estate, infatti, Guardiola ha lasciato Stones ai margini della prima squadra arrivando a preferirgli in alcune occasioni i giovanissimi Eric Garcia e Taylor Harwood-Bellis e arretrando addirittura sulla linea difensiva i centrocampisti Fernandinho e Rodri. Un'evidente mancanza di fiducia che potrebbe dunque rendere percorribile la trattativa impostata dall'Arsenal, che per il momento potrebbe aggiudicarsi Stones anche in prestito fino a fine stagione.

Una soluzione che sempre secondo il Sun accontenterebbe tutti: Arteta avrebbe il difensore che cerca, Stones resterebbe in una big agli ordini di un tecnico che crede in lui, Guardiola si libererebbe di un giocatore che è costato tanto e la cui presenza in rosa è comunque ingombrante. L'Inghilterra, infine, potrebbe ritrovare al 100% un centrale che in questo momento potrebbe essere fondamentale, visto il momento di forma altalenante di Maguire e le scarse alternative presenti. Il rapporto di stima tra gli attuali tecnici spagnoli di Arsenal e Manchester City, con il primo che ha servito il secondo prima come assistente e poi come vice, potrebbe rivelarsi determinante, motivo in più per credere che il trasferimento ai Gunners di John Stones, in cerca di rilancio dopo essere stato a lungo considerato un punto fermo per il presente e il futuro della Nazionale, possa diventare realtà.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.