Aifi su Zaniolo: "Per un infortunio così servono 9-12 mesi"

L'Associazione italiana dei fisioterapisti, come spiegato dal presidente Andrea Piazze, è contraria ai recuperi in tempi record.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Gli esperti predicano prudenza sulla situazione legata all'infortunio di Nicolò Zaniolo. L'idea di tentare di ridurre più possibile i tempi di recupero del giocatore della Roma, rimasto vittima di una rottura del legamento crociato anteriore non entusiasma l'Associazione italiana dei fisioterapisti, come spiegato dal presidente Andrea Piazze:

Attenzione ai tempi di recupero. Il consiglio alle società, ma anche ai media, è quello di non aumentare la pressione per abbreviare il ritorno in campo. Le società di serie A, B e C hanno un contratto collettivo che prevede la possibilità di licenziamento ai 6 mesi e 1 giorno di malattia del dipendente. Quindi i calciatori hanno sulla testa una spada di Damocle; è sempre più frequente vedere giocatori in campo dopo 4 mesi e mezzo, 5 mesi: quindi in tempi che assolutamente non bastano e sono molto in anticipo rispetto alle fasi più adeguate di recupero da infortuni gravi. Un rientro allo sport dopo la lesione al legamento crociato anteriore avviene in sicurezza sui 9-12 mesi.

Roma, Aifi su infortunio Zaniolo: "Servono 9-12 mesi"

A parte il discorso legato alla possibilità di licenziamento, che evidentemente non riguarda il caso specifico di Nicolò Zaniolo con la Roma, il presidente dell'Aifi spiega i rischi di un recupero troppo accelerato da questi infortuni:

Il rischio di recidiva è parecchio più alto se il ginocchio non è ancora pronto. Il giocatore che rientra prima lo fa esclusivamente per fattori ambientali esterni come possono essere il contratto, la pressione del club e dei media; non esistono panacee e miracoli che possano ridurre i tempi di recupero: che una persona si chiami Zaniolo o Mario Rossi, il ginocchio reagisce organicamente nello stesso modo. Semmai può avere delle performance diverse e può avere bisogno di maggiore assistenza, potendo dedicare più tempo agli allenamenti e avendo una capacità motoria diversa. L'obiettivo dell'Europeo è alla portata e i tempi per riprendersi ci sono. Certo, Zaniolo avrà un super lavoro da fare. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.