Lazio, Inzaghi: "Scudetto? Dirò di guardare avanti"

L'allenatore dei biancocelesti soddisfatto a fine partita.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Decima vittoria consecutiva per la Lazio e 42 punti in classifica: i biancocelesti hanno superato il Napoli per 1-0 grazie all'autorete di Di Lorenzo, e Simone Inzaghi ha parlato così ai microfoni di Sky Sport: 

Sapevamo che avremmo dovuto soffrire, che il Napoli è una grande squadra. Ci abbiamo creduto, adesso ci godiamo questo successo e il record. I ragazzi sono stati bravissimi. Stasera ci godiamo la vittoria e da domani si pensa alla partita di Coppa. La Lazio è una squadra che ci crede sempre, che sa che i suoi giocatori in ogni momento ci crede sempre. Soprattutto mi stanno piacendo la lucidità e la consapevolezza che i ragazzi mantengono. Abbiamo sofferto così come si deve fare nei big match. 

Sul cambio di mentalità della Lazio: 

Io penso che il momento sia scattato da come abbiamo lavorato quest'estate, abbiamo fatto un ritiro strepitoso. Siamo partiti con una vittoria e un pari, poi abbiamo perso qualche punto ma sul campo c'eravamo, i ragazzi credevano in me e nel mio staff. Devo essere sincero, mancava qualche punto ma i ragazzi hanno capito che avevano un allenatore sereno e tranquillo, nonostante i risultati mancassero. Ho predicato calma e ho detto di continuare a credere in quanto si faceva, che poi i risultati sarebbero venuti. Vedevo che la squadra lavorava nel migliore dei modi. Proviamoci? Farò i complimenti e dirò di guardare alla prossima partita, sarà impegnativa. Il Napoli secondo me ha perso qualche punto, ha avuto qualche problema ma è una grandissima squadra. Non arrivi secondo per due anni di fila dietro la Juventus per caso. 

Cosa manca alla Lazio per essere da Scudetto: 

Manca quel pizzico che ci è mancato gli anni scorsi, gli infortuni che abbiamo subito. Dobbiamo essere bravi, devo essere bravo a coinvolgere tutti, ho bisogno dell'intera rosa, sperando che tutti siano al 100%. Adesso arrivano infortuni e squalifiche, e oggi la defezione di Correa ci ha tolto nel secondo tempo quegli spunti che ci avrebbero permesso di fare ancora meglio.

Sul mercato: 

La società è vigile, abbiamo un confronto quotidiano col direttore e il presidente. La società sta guardando, se ci sarà l'occasione qualcosa potremmo fare, ma allo stesso tempo pensiamo che questi ragazzi ci hanno dato tanto, che sono coinvolti. Vediamo se possiamo fare qualcosa per migliorare, ma non è semplice perchè i giocatori migliori saranno ancora nelle loro squadre.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.