Ancelotti in ansia: il Manchester United prova a scippargli Calvert-Lewin

Solskjaer avrebbe individuato nell'attaccante dell’Everton il sostituto ideale di Haaland. La beffa è che il suo cartellino costerebbe molto di più di quello del norvegese.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

In Italia il grande pubblico, di Dominic Nathaniel Calvert-Lewin ha cominciato a sentire parlare da poche settimane, da quando cioè Carlo Ancelotti, lasciata la panchina del Napoli dopo la vittoria che ha garantito agli azzurri di De Laurentiis gli ottavi di Champions League, è approdato su quella dell'Everton. Ma il suo nome è da tempo sui taccuini di tanti addetti al mercato dei maggiori club europei.

Gli osservatori più attenti, però, lo ricorderanno, oltre che ampiamente sconfitto nel doppio scontro con l'Atalanta nell'Europa League 2017-18, contro gli azzurrini di Evani nella semifinale del Mondiale Under 20 dell'8 giugno 2017. In quell'occasione le speranze di Mandragora, Di Marco, Favilli e compagni si infransero contro la nouvelle vague inglese: a giustiziarci ci pensò un altro Dominic, Solanke, ma fra i ragazzini terribili di Paul Simpson - da Walker-Peters a Tomori, da Maitland-Niles a Lookman - c'era pure l'attuale bomber dei Toffees che, poi, tre giorni dopo, vestì i panni di hombre del partido nella finale contro il Venezuela, vinta grazie a un suo gol di sinistro, realizzato poco dopo la mezz'ora.

Un anno e mezzo dopo, inoltre, entrò in campo anche lui, sia pure per meno di mezz'ora, nell'amichevole di Ferrara fra l'Italia e l'Inghilterra Under 21. Vinsero di nuovo loro: troppo forte la squadra di Bothroyd - Sessegnon, Demarai Gray, Foden e Abraham, fra gli altri - per Zaniolo, Bastoni & C. Un'altra doppietta di Solanke, ancora lui, vanificò il gol di Moise Kean, attuale compagno proprio di Calvert-Lewin all'Everton.

Calvert-Lewin Romagna
Calvert-Lewin contro Romagna nella semifinale del Mondiale Under 20 nel 2017

Calciomercato, Ancelotti: Manchester United su Calvert-Lewin

Non proprio un carneade, insomma, il ragazzo di Sheffield che, da quando Ancelotti è tornato in Premier League, è diventato l'unico marcatore dell'Everton: suoi tutti i tre gol segnati dai Toffees col tecnico di Reggiolo in panchina: uno nell'1-0 al Burnley e una doppietta nel 2-1 sul campo del Newcastle. E sono 8 in totale in Premier League - tutti realizzati nelle ultime 14 partite, fra l'altro - uno meno di Salah e due più di Firmino, per dire. E sono 10 compresi quelli messi a segno in EFL Cup, a fronte degli 8 complessivi dell'intera stagione scorsa.

Calvert-Lewin Ancelotti
Dominic Calvert-Lewin è attualmente l'unico marcatore dell'Everton nella gestione Ancelotti

Segnali di una crescita vigorosa e decisa, che non sono sfuggiti agli operatori del calciomercato, tanto che, se lo stesso Ancelotti ha ammesso di averlo avuto nel mirino già l'estate scorsa per l'attacco del Napoli, ora Dominic Calvert-Lewin è diventato l'obiettivo principale per l'attacco del Manchester United. Come riporta il Sun, infatti, dopo essersi fatto sfuggire Erling Haaland - per non cedere alle richieste esose di Mino Raiola e del padre del calciatore - ora Solskjaer avrebbe deciso di virare sul 22enne inglese, individuato come l'ideale sostituto di Romelu Lukaku, ceduto in estate all'Inter e mai rimpiazzato.

Rischio smacco per i Red Devils

Ragazzo tranquillo e senza grilli per la testa, Dominic sarebbe perfetto per affiancare Rashford e Martial nell'attacco dei Red Devils e, inoltre, giovane e inglese, corrisponderebbe alla perfezione alla linea politica di ricostruzione intrapresa dal club di Woodward. Peccato, però, per Ole che i Toffees non siano più quelli che nel decennio scorso si videro costretti a cedere Wayne Rooney proprio allo United per far quadrare i conti: oggi, infatti, grazie alla gestione di Farhad Moshiri l'Everton è un club ricco che non ha bisogno di vendere le sue stelle e, se ha preso Ancelotti, è perché vuole puntare in alto.

Calvert-Lewin Everton
Calvert-Lewin sommerso dall'abbraccio dei compagni dopo uno dei due gol al Newcastle

Secondo lo stesso tabloid, inoltre, il club di Liverpool - che avrebbe dato ampie rassicurazioni al tecnico italiano di non essere intenzionato a cedere - valuterebbe Calvert-Lewin, che è sotto contratto fino al 2023, intorno ai 60 milioni di euro, molto di più di quanto il Manchester United avrebbe speso per il cartellino di Erling Haaland. Ora, dunque, dopo essersi fatto soffiare il giovane connazionale dal Borussia Dortmund, Solskjaer rischia un altro doloroso smacco di mercato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.