Serie A, nei migliori 11 di Opta del 2019 niente CR7 e tanta Atalanta

Il popolare sito di statistiche ha pubblicato una formazione composta da quei giocatori che per diversi motivi si sono distinti in massima serie. Assente il campione portoghese, domina la Dea con Gomez, Ilicic e Zapata.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nell'anno che si sta per concludere non c'è alcun dubbio sul fatto che l'Atalanta sia stata capace di scrivere la storia: priva di qualsiasi artificio economico e di velleità legata alla cosiddetta "finanza creativa", bravissima nel tracciare un solco per poi seguirlo con le idee di un tecnico preparato e di un gruppo di talento, la Dea ha sorpreso la Serie A e le sue big consolidate centrando al termine della stagione 2018/2019 una storica qualificazione in Champions League attraverso un gioco di qualità che ha conquistato tutti.

A conferma dello splendido lavoro fatto dalla società arriva l'annuale formazione ideale pubblicata da Opta, società del gruppo Perform specializzata nella raccolta ed elaborazione di dati sportivi, settore in cui è una vera e propria autorità: nella Top 11 delle Serie A sono infatti ben tre i giocatori dell'Atalanta presenti, i più celebrati dalla critica e per molti versi il vero segreto di una realtà come quella bergamasca, brava nell'abbinare ai prodotti del settore giovanile alcune vere e proprie intuizioni di calciomercato che hanno rilanciato carriere che per certi versi sembravano essersi impantanate.

È il caso ad esempio di Duvan Zapata, che dopo essere sbarcato in Italia nel 2013 per vestire la maglia del Napoli non era riuscito a imporsi né sotto il Vesuvio fallendo poi parzialmente anche a Udine e a Genova con la maglia della Sampdoria. Prelevato nell'estate 2018 dall'Atalanta, il colombiano è letteralmente esploso: nell'anno solare 2019 ha infatti fatto registrare la miglior media gol/partite giocate (0,76) di tutta la Serie A, una cavalcata cominciata con il poker in Frosinone-Atalanta 0-5 del 20 gennaio e chiusa causa infortunio già il 6 ottobre: 25 gare giocatore, 19 le reti messe a segno.

Duvan Zapata e Josip Ilicic
Josip Ilicic abbraccia Duvan Zapata: i due sono stati determinanti nelle fortune dell'Atalanta di Gian Piero Gasperini insieme con il Papu Gomez.

Serie A, ecco la formazione ideale secondo le statistiche Opta del 2019

Ma partiamo dall'inizio, e cioè dal numero uno: scaricato dal PSG, reduce da esperienze non esaltanti in Spagna, Salvatore Sirigu si è decisamente rilanciato nel Torino, tornando uno dei migliori portieri italiani in circolazione e confermando un posto in Nazionale che a lungo era stato incerto. Opta sottolinea le sue prestazioni in maglia granata indicando un dato davvero interessante: tra tutti gli estremi difensori che hanno subito almeno 140 tiri in porta nel 2019 in Serie A, il portiere del Toro vanta la miglior percentuale di parate: 74,6%, praticamente 3 tiri su 4 neutralizzati.

In difesa spiccano due elementi di quello che è attualmente il miglior reparto arretrato della Serie A: Milan Skriniar e Stefan de Vrij sono forse il vero segreto difensivo dell'Inter, più di un Diego Godin che sta stentando. Skriniar risulta secondo Opta il difensore con più palloni recuperati, ben 234 nel 2019, e vanta anche la miglior percentuale di passaggi completati, 92,4%, statistica quest'ultima in cui è tallonato da De Vrij con 91,6% e che dimostra come i nerazzurri non abbiano difficoltà a impostare l'azione dalle retrovie.

A completare la linea difensiva Francesco Acerbi, letteralmente insuperabile nel corso del 2019: tra tutti i difensori che hanno giocato almeno 20 partite nessuno è stato saltato meno volte di lui, a cui gli avversari sono sfuggiti in dribbling in appena 2 occasioni. Pilastro della Lazio, l'ex pilastro del Sassuolo sta raccogliendo soltanto adesso soddisfazioni che forse avrebbe meritato già negli anni passati.

Il calcio non sarà mai uno sport da ridurre a semplici statistiche, ma certo è che leggendo i dati forniti da Opta si può capire perché Carlo Ancelotti non abbia mai rinunciato nella sua esperienza al Napoli a Piotr Zielinski e Fabian Ruiz: il polacco è stato autore di ben 1327 passaggi nella metà campo avversaria nel corso del 2019, lo spagnolo ha invece fatto registrare la miglior media con 68,5%, numeri importanti e che farebbero la differenza per qualsiasi allenatore.

Decisamente più "fantasiosa" la statistica che riguarda Miralem Pjanic, che però allo stesso tempo sottolinea la personalità del bosniaco e la sua capacità nel risultare decisivo: la Juventus non ha perso una sola delle 10 partite in cui il suo regista ha preso parte attiva a una rete, realizzandola personalmente o andando a servire un assist. Nel centrocampo viene inserito, un po' a forza a dire il vero, anche il Papu Alejandro Gomez: l'argentino ha creato ben 96 occasioni da rete per i compagni nel 2019, più di chiunque altro, confermandosi un campione ma anche un vero e proprio uomo-squadra.

In attacco, di fianco al bomber Zapata, ecco un altro talento rilanciato dall'Atalanta e che ha reso grande la Dea: Josip Ilicic, determinante nella formazione di Gasperini al punto che la stessa ha un rendimento nettamente differente quando lo sloveno è presente. Con l'ex Palermo e Fiorentina in campo, infatti, i bergamaschi nel 2019 hanno fatto registrare in 36 gare la media di 61,5% di vittorie e 2,4 gol a partita, nelle 10 in cui è stato assente le medie scendono drasticamente, rispettivamente a 50% e 1,8.

Chiude la formazione di Opta lo spagnolo Luis Alberto, rinato dopo una stagione tra alti e bassi e capace nel 2019 di fornire ben 15 assist, vera e propria specialità della casa. Numeri che hanno fatto le fortune della Lazio e che potrebbero risultare determinanti nello schiudergli le porte della Spagna, Nazionale dove certo la concorrenza non manca, in vista di EURO 2020.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.