Premier League, il Manchester City fatica ma vince: 2-0 allo Sheffield

La squadra di Guardiola, pur senza convincere, sblocca la partita a inizio ripresa, anche grazie ad un curioso favore arbitrale. Decidono i gol di Aguero e De Bruyne.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Polemiche e stanchezza. Ma arrivano comunque i tre punti. Il Manchester City di Pep Guardiola soffre ancora. A meno di 48 ore dalla sconfitta con il Wolverhampton i citizens vincono 2-0 nel posticipo della ventesima giornata della Premier League contro lo Sheffield. Decisivi i gol di Aguero al 53' e di De Bruyne all'82'.

Nonostante la vittoria il Manchester City ha faticato ad esprimere il proprio gioco, ad alzare il ritmo, e i giocatori in campo non sono riusciti a nascondere il proprio nervosismo dovuto sia alla distanza, ormai abissale, dal Liverpool capolista (attualmente a +14 pur avendo giocato una partita in meno) che dalle polemiche per il calendario particolarmente fitto di impegni sotto le feste.

Significativo, in tal senso, quanto successo al 28' del primo tempo: con Aguero largo sulla fascia destra, l'azione offensiva dei citizens si è interrotta con l'argentino che ha platealmente richiesto l'intervento del direttore di gara per un intervento, a suo dire eccessivamente veemente, di un avversario. L'arbitro ha però lasciato giocare e sul capovolgimento di fronte è stato lo Sheffield a segnare con Mousset. Dopo un lungo confronto col VAR la rete degli ospiti è però stata annullata per un leggero fuorigioco dell'attaccante francese.

I giocatori del Manchester City festeggiano Aguero, decisivo in questo turno di Premier League
I giocatori del Manchester City festeggiano Aguero, decisivo in questo turno di Premier League

Premier League, il Manchester City vince 2-0 con il Norwich

Raramente, insomma, negli ultimi anni il Manchester City è apparso così in debito d'ossigeno. Sia in Premier League che nelle coppe (nazionali e internazionali), la squadra di Guardiola ha sempre creato gioco, tenendo i ritmi altissimi. Oggi, invece, i citizens faticavano perfino a entrare nell'area di rigore avversaria. Aguero, per esempio, è riuscito a puntare la porta ospite per la prima volta solo al 44'. Pochi minuti prima (era il 40') lo Sheffield aveva invece creato una grandissima palla gol: su lancio lungo di Norwood era stato ancora Mousset a infilarsi nella difesa dei padroni di casa e a presentarsi a tu per tu con Bravo. L'attaccante francese ha però colpito male il pallone, mandandolo, da ottima posizione, solo sull'esterno della rete.

Nella ripresa del posticipo di Premier League il City ha provato ad alzare i ritmi fin dai primi minuti, ma i giocatori, per quanto propositivi, erano comunque evidentemente fuori condizione (tanti i palloni sbagliati perfino da De Bruyne). Non un caso che il Manchester sia riuscito a portarsi avanti (al 53') anche grazie all'aiuto dell'arbitro: sul possesso dello Sheffield, nella propria metà campo, il direttore di gara ha ostacolato Besic, permettendo a De Bruyne di verticalizzare immediatamente per Aguero che, di prima, ha fulminato Henderson. Dopo il gol del vantaggio si aprono gli spazi e il City riesce ad esprimere un calcio migliore, senza però creare altre clamorose occasioni. Quella in realtà capita a Mousset che, al 78', calcia fuori da ottima posizione, probabilmente avendo l'errata convinzione di trovarsi in fuorigioco. All'82' è però arrivato il 2-0 di De Bruyne, bravo a trasformare in gol un bel passaggio di Mahrez. In pieno recupero lo Sheffield ha creato un'altra occasione con Sharp (palo di testa), ma ormai il risultato era acquisito. I City torna quindi a vincere e tiene a distanza il Manchester United quinto (a -10), conquistando tre punti pesanti nonostante le difficoltà oggettive alle quali era sottoposto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.