UFC, Cerrone: "Onorato di affrontare McGregor, sono pazzo quanto lui!"

Il Cowboy scalda subito i motori in vista del confronto del 18 gennaio, tessendo le lodi di Notorius come atleta ma dicendosi pronto ad una guerra senza eguali!

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Donald Cerrone è pronto all'upset. Il Cowboy, reduce dalla sconfitta contro Justin Gaethje, non ha affatto perso la posizione di rilievo guadagnata dopo anni da company man in UFC, ed è proprio in virtù di ciò che ha conquistato un posto nel main event di UFC 246. Opposto a lui vi sarà nientemeno che Conor McGregor, di rientro dopo la cocente sconfitta contro Khabib Nurmagomedov dell'ottobre 2018 e reduce da oltre un anno di assenza dalla gabbia più famosa al mondo. Un match che, nelle idee della promotion, dovrebbe rilanciare Notorius con una vittoria prima del limite. D'altronde, il match-up in termini stilistici propende tutto dalla parte dell'irlandese, che col suo counterstriking potrebbe mettere in difficoltà un thai boxer composto ma aggressivo come il Cowboy.

View this post on Instagram

Thunders just a noise Boy!! Lightning does the work

A post shared by Donald Cerrone (@cowboycerrone) on

Un piano promozionale a tratti perfetto, ma bisognerà fare i conti con un Cerrone deciso a rovinare i piani di McGregor: d'altronde, qualora il match si spostasse sul piano del grappling, l'ex contendente al titolo pesi leggeri UFC potrebbe dire la sua con i suoi pericolosissimi tentativi di sottomissione. Una battaglia, quella tra Notorius ed il Cowboy, che non sarà soltanto sportiva ma anche dialettica: ambedue i fighter, infatti, sono esperti nell'arte del trash talking. Se l'irlandese è ormai l'uomo copertina - nel bene e nel male - delle MMA recenti, grazie ad atteggiamenti spesso sopra ogni limite, il Cowboy ha sempre mantenuto un profilo più basso, dimostrando però abilità nelle uscite mediatiche ed una capacità di promuovere i propri match straordinaria.

Proprio in virtù di ciò, lo stesso Cerrone non ha perso tempo nel promuovere l'incontro a poco meno di un mese dal PPV: parlando coi giornalisti di MMA Junkie proprio in previsione dell'evento, Cowboy non ha nascosto tutto il suo entusiasmo in vista del confronto, che già da ora si candida come il più importante della sua carriera.

Sono entusiasta. Il mio contratto è buono, anche se l'incontro non è di quelli che ti possono far dire: "Ah, stai combattendo con Conor, ti sei sistemato per la vita". No, farò solo un po' di soldi in più. Non dirò che mi ritirerò, comprando uno yatch e dicendovi: "Ci vediamo ai Caraibi". Non parlerò male di lui, non mi interessa. Vive la sua vita come gli pare, ed io sono selvaggio e pazzo quanto lui ma in maniera differente. Quello che Conor ha fatto per questo sport è sorprendente, sono onorato di affrontarlo e sarà davvero una battaglia infernale. Ho intenzione di andar lì e fare il mio match in piedi, perché questo è ciò che tutti vogliono vedere. Qualcuno prima ha detto che sarebbe come combattere per non vincere. Meglio finire nella storia per aver combattuto i match più belli di sempre perdendo che combattere per vincere e basta. 

UFC: Conor McGregor
Conor McGregor in azione nel suo ultimo match in quel di UFC 229.

UFC 246: il resto della card

Tanti gli altri match interessanti presenti nella card di UFC 246, da Nasrat Haqparast vs Drew Dober a Anthony Pettis vs Carlos Diego Ferreira, passando per Claudia Gadelha vs Alexa Grasso e Holly Holm vs Raquel Pennington. E voi, quale altro match attendendete di più a parte McGregor vs Cerrone?

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.