Van Dijk: "Il Pallone d'Oro a Messi? Sono rimasto un po' deluso"

Il difensore del Liverpool neo campione del mondo: "Ho deciso di andare lo stesso alla cerimonia, è comunque un gran risultato".

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Battendo il Flamengo, il Liverpool si è confermato la squadra simbolo di questo 2019: i Reds hanno sconfitto 1-0 i brasiliani vincendo il Mondiale per club e chiudendo l'anno con 3 trofei, annata che secondo molti andava premiata col Pallone d'oro a uno dei ragazzi di Klopp. Primo fra tutti Virgil van Dijk.

Il difensore olandese ha cambiato completamente la squadra da quando è arrivato ormai due anni fa e la scorsa stagione è stato un muro che insieme al suo portiere Alisson ha permesso al Liverpool di vincere la Champions League dopo 14 anni di digiuno.

Anche nella finale del Mondiale per club Van Dijk è stato titolare inamovibile e il centrale ha parlato per la prima volta delle sue sensazioni sulla decisione di assegnare il Pallone d'Oro a Leo Messi non nascondendo un po' di rammarico.

Van Dijk contro il Flamengo
Van Dijk parla del secondo posto nella classifica per il Pallone d'Oro

Van Dijk: "Il Pallone d'Oro? È stata una delusione"

Nelle dichiarazioni raccolte dal Mirror, Van Dijk ha spiegato le sue sensazioni sul secondo posto nella classifica finale per l'assegnazione del Pallone d'Oro. Per poi celebrare il momento straordinario del Liverpool.

Ammetto di essere rimasto un po' deluso dal secondo posto, ho deciso di andare lo stesso alla cerimonia ed è stata una serata fantastica: lo considero comunque un gran risultato, essere lì con le più grandi icone del calcio. Ho parlato con Messi, anche se poco perché il suo inglese non è perfetto, ma mi è bastato per capire che c'è rispetto reciproco. Il Liverpool è un gruppo incredibilmente forte, una grande famiglia ed è per questo che amo questo club. Qui tutti sono umili, leggende come Rush e Dalglish viaggiano con noi ogni tanto. Il più divertente è Mané, il mio migliore amico è Wijnaldum, che nella finale di Madrid fece un discorso che caricò tutta la squadra.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.