Champions League, lo studio di As: Var decisivo per Atalanta e Lipsia

Secondo il giornale spagnolo la tecnologia ha inciso sulla classifica della squadra di Gasperini e dei tedeschi. Var impiegato 26 volte sin qui.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Utilizzato 26 volte, utile per cambiare la decisione dell'arbitro di campo in tutte le occasioni meno una. Sono i numeri del Var nella fase a gironi della Champions League 2019/2020, i cui 92 incontri si sono completati tra martedì 10 e mercoledì 11 dicembre. Nella prima edizione della coppa per club più importante d'Europa, la tecnologia ha avuto un'utilità rilevante, addirittura - spiega As - decisiva per il passaggio del turno di due club.

Uno di questi, secondo il giornale spagnolo, è l'Atalanta. Ma non per un caso da moviola sul quale la tecnologia è intervenuta con Gomez e soci in campo. La squadra di Gasperini ha infatti superato il turno con 7 punti, uno in più dello Shakthar Donetsk e due in più della Dinamo Zagabria. Nel quarto turno, rileva As, si è però verificato un episodio decisivo nel 3-3 tra Shakthar e Dinamo Zagabria: il pareggio ucraino, maturato su rigore trasformato da Tete al 97′, era arrivato per un fallo commesso da Theophile-Catherine ai danni di Pyatov e ravvisato dal Var. 

Se la partita si fosse chiusa senza il rigore concesso agli ucraini, spiega il giornale, il 2-3 avrebbe permesso al team croato di chiudere a 7 punti il girone, ma in vantaggio sull'Atalanta per la miglior differenza negli scontri diretti (vittoria per 4-0 in Croazia, ko per 2-0 a San Siro) e passando il turno nel girone C da seconda classificata alle spalle del Manchester City, con la Dea in Europa League.

Shakthar Donetsk e Dinamo Zagabria eliminate dall'Atalanta nel girone C di Champions League
Shakthar Donetsk e Dinamo Zagabria eliminate dall'Atalanta nel girone C di Champions

Champions League, il caso del gruppo G: senza Var, Lipsia fuori

Il secondo caso individuato da As riguarda il gruppo G, dove il cambiamento senza l'occhio della tecnologia applicata alla direzione di gara sarebbe stato ancor più radicale. A fine girone hanno superato il turno Lipsia e Lione, rispettivamente con 11 e 8 punti: senza Var, però, i tedeschi sarebbero stati addirittura eliminati. Nella gara della prima giornata la vittoria per 1-2 della squadra di Nagelsmann sul campo del Benfica era stata caratterizzata da una rete di Timo Werner, inizialmente annullata per fuorigioco e poi convalidata dopo la revisione dell'azione. All'ultimo turno, invece, nel 2-2 contro il Lione il Var ha evidenziato un fallo del portiere del Lione Lopes su Poulsen, con rigore assegnato al Lipsia e trasformato da Forsberg. Senza questi episodi, i tedeschi avrebero chiuso il girone da terzi a quota 8, alla pari con un Benfica a quel punto in vantaggio negli scontri diretti (i portoghesi hanno pareggiato 2-2 in Germania) e il Lione primo.

Champions League, le proteste dei giocatori del Lione durante il 2-2 con il Lipsia
Champions, le proteste dei giocatori del Lione durante il 2-2 con il Lipsia

Tanti se e tanti ma, con i quali non si riscrive la storia del calcio e della Champions League. Resta la curiosità di alcuni dati, come quello riguardante il Real Madrid: la squadra di Zinedine Zidane è stata quella che più di tutte ha visto la tecnologia impiegata nelle sue sei partite. Ben cinque volte, senza però incidere sul risultato. In tre occasioni gli episodi sono stati favorevoli ai blancos, in due contrari. Alla fine contano i punti, e con i loro 11 Modric e soci sono stati legittimamente secondi a +8 sul Bruges terzo e -5 dal PSG primo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.