MotoGP, l'Aprilia di Iannone prende fuoco: "Voi siete matti, mi ammazzo!"

Problemi per Iannone nella seconda giornata di test a Valencia: il motore della sua RS-GP ha iniziato a prendere fuoco sul rettilineo.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Andrea Iannone ha vissuto attimi di paura nella seconda giornata di test a Valencia. Mentre stava percorrendo il rettilineo, la sua Aprilia RS-GP ha accusato un problema tecnico e ha iniziato a fumare. Poi il mezzo ha iniziato a prendere fuoco nella zona del propulsore e a quel punto il pilota di Vasto, una volta arrivato sulla pit-lane, è stato costretto a scendere. Immediato l'intervento di un commissario che ha domato le fiamme con un estintore. Successivamente Iannone, rientrando ai box, si è sfogato sbottando contro i tecnici, tra cui anche Romano Albesiano: 

Basta, io ho chiuso. Mi ammazzo contro il muro a 300 all'ora, è 10 volte che dico che la moto non va. Voi siete matti!

Poi l'abruzzese ha parlato così ai microfoni di Sky:

Non siamo abituati a giri motore come oggi, abbiamo provato una situazione estrema, mi sono spaventato ma è normale arrabbiarsi in quei momenti. Abbiamo lavorato molto, sappiamo che serve qualche cavallo in più, dobbiamo migliorare. Ieri sera abbiamo trovato anche alcuni aspetti molto importanti. Albesiano è coraggioso, giusto rischiare. Non ci siamo arresi, continuiamo a lavorare guardando avanti, qualcosa questa volta è successo ma non ci preoccupiamo. A Jerez il focus sarà su alcune novità, aspettiamo la moto nuova che dovrebbe arrivare a Sepang

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.