Juventus, il punto sugli infortunati: niente lesione per Alex Sandro

Il club bianconero ha fatto il punto sugli infortunati a tre giorni dal match contro l'Atalanta.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

A tre giorni da Atalanta-Juventus, match della 13esima giornata di Serie A in programma sabato 23 novembre alle ore 15 al Gewiss Stadium, il club bianconero ha fatto il punto sugli infortunati. Sarri può sorridere per le condizioni di Alex Sandro, che si credeva fosse alle prese con una lesione all'adduttore e invece potrebbe essere addirittura convocato per la partita contro l'Atletico Madrid. 

La pausa per gli impegni delle Nazionali si è conclusa: mentre si attende il rientro del solo Cuadrado, impegnato la notte scorsa negli Stati Uniti, la squadra ha ripreso anche oggi a lavorare al JTC, a ranghi ormai quasi completi. Nel dettaglio, il gruppo si è focalizzato, dopo il lavoro di attivazione e fisico, su possessi palla, con particolare attenzione sugli sviluppi offensivi del gioco. Matuidi ha svolto l’intera seduta di allenamento con i compagni. Pjanic si è allenato parzialmente in gruppo, Rabiot ha svolto allenamento differenziato a causa di un lieve affaticamento all’adduttore sinistro; Ronaldo ha svolto lavoro personalizzato. Infine, un aggiornamento su Alex Sandro: il brasiliano è stato sottoposto oggi presso il J Medical ad un controllo clinico e radiologico che ha evidenziato un significativo miglioramento al problema all'adduttore sinistro e pertanto le sue condizioni verranno valutate giorno per giorno

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.