Capello: "Cristiano Ronaldo non salta un uomo da tre anni"

Nel salotto di SkySport l'ex allenatore ci va giù duro con il campione portoghese.

1 condivisione 1 commento

di - | aggiornato

Share

Sarri lo ha sostituito con Dybala e, vista come è andata a finire la partita di Serie A tra la Juventus e il Milan (1-0 firmato dalla Joya), ha avuto ragione. Cristiano Ronaldo non l'ha presa benissimo, se ne è andato scuro in volto senza nemmeno passare dalla panchina.

E chissà come reagirà quando sentirà i commenti che sono arrivati nei suoi confronti nel post-partita, nel salotto di SkySport. Il più duro è stato Fabio Capello, quello che ci è andato giù in modo pesante: "Cristiano Ronaldo andava sostituito, ha fatto bene Sarri. Il portoghese non dribbla un avversario da 3 anni. Non mi è piaciuto quando è uscito. Uno è campione anche in queste cose. Sarri? È diventato molto juventino, io mi sono laureato in quel club, ma non ha detto una parola fuori posto sull'accaduto".

Capello critica Cristiano Ronaldo: "Non salta più l'uomo"

Beppe Bergomi ha approfondito la critica nei confronti del portoghese, entrando nel dettaglio: "Sposta la palla e calcia o sposta la palla e la mette". A seguire Fabio Caressa ha provato a ridimensionare un po' il tutto, cercando di trovare il lato positivo e costruttivo della critica: "Se non ha la gamba per saltare l'uomo è comunque un segno di maturità".

Una chiosa che difficilmente farà piacere a Cristiano Ronaldo. Di sicuro il suo pensiero ora non sarà a queste considerazioni. Per farci caso, ammesso che lo faccia, prima dovrà smaltire il nervosismo per il fatto di essere stato sostituito da Sarri. E poi non da uno a caso, ma da Dybala, cioè colui che ha deciso poi la partita, dando di fatto ragione all'allenatore.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.